Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento

Si comincia stasera con l’anticipo che si gioca al Bentetodi.

VERONA-SASSUOLO, domani ore 20:45

Verona, stop per Bocchetti e Tupta

Si riempie l’infermeria della squadra di Juric. Tupta è stato operato al menisco mentre Bocchetti è alle prese con un problema al bicipite femorale. Alle loro indisponibilità vanno aggiunte quelle già note da tempo di Bessa, Pazzini e Badu. Difesa e centrocampo non dovrebbero subire mutamenti a livello di XI iniziale mentre in attacco Stepinski se la gioca con Di Carmine. Sulla trequarti occhio alla possibile titolarità di Salcedo

Sassuolo, 6 indisponibili e dubbio modulo

De Zerbi ha lavorato senza sei elementi della rosa. Nessuno di loro sarà recuperabile; parliamo di Bourabia, Chiriches, Ferrari, Mazzitelli, Rogerio, oltre al secondo portiere Pegolo. Parlando di formazione, c’è la possibilità di tornare a giocare col tridente: in mezzo al campo rischia Magnanelli mentre in attacco Boga pare leggermente avanti su Defrel dopo il buon impatto (con gol) nella gara contro l’Inter.

LECCE-JUVENTUS, sabato ore 15

Lecce, Imbula col gruppo

Era l’unico indisponibile settimana scorsa ma nei giorni scorsi Imbula è sul campo d’allenamento con il resto dei compagni. Difficile chiaramente pensarlo subito titolare ma possibile che venga eventualmente utilizzato a gara in corso. Meccariello è recuperato (a inizio settimana aveva lavorato a parte) mentre Farias ha continuato l’allenamento personalizzato. Davanti pochi dubbi: Babacar, Falco e Mancosu ci sarnno dall’inizio. In mezzo cerca la titolarità Petriccione.

Juventus, tanto turnover. Riposa anche CR7

Impegno da non sottovalutare per la Juventus capolista. Lecce può essere una trappola e dopo gli sforzi di Champions c’è da verificare lo stato di stanchezza di qualcuno. Potrebbe subito rivedersi Buffon in porta mentre in difesa De Sciglio si candida per un posto a sinistra con Danilo pronto ad essere titolare a destra. In mezzo al campo cercano spazio Rabiot ed Emre Can mentre Ramsey non è ancora perfettamente recuperato. L’obiettivo di Douglas Costa è di tornare a disposizione subito mentre in avanti la sorpresa potrebbe essere Ronaldo che molto probabilmente sarà ‘vittima’ del turnover in uno dei due prossimi impegni dei bianconeri. Sembra più possibile che CR7 salti la trasferta di Lecce.

INTER-PARMA, sabato ore 18

Inter, Sensi potrebbe farcela. Turnover per de Vrij

Contro il Borussia Dortmund de Vrij stava per abbandonare il campo. Conte in conferenza stampa aveva sottolineato il problema fisico dell’olandese che quindi potrebbe riposare contro il Parma. Bastoni ha datto sicurezze e certezze e con tutta probabilità sarà uno dei titolari in difesa. L’obiettivo di Conte è anche recuperare Sensi senza però forzare troppo visto l’affaticamento che gli ha fatto saltare la sfida di Champions. A destra potrebbe scattare l’ora di Lazaro, in attacco scalpita Politano. Difficile che i tre di centrocampo ruotino ma molto dipenderà dalle condizioni di Sensi

Parma, AAA cercasi punta centrale

Inglese è KO e Cornelius è alle prese con un problema ai flessori della coscia destra. Il danese viene costantemente monitorato e nelle prossime ore sapremo di più sulle sue condizioni. Ad oggi manca quindi la punta centrale del tridente con Sprocati che potrebbe essere rilanciato dall’inizio. In difesa out Bruno Alves. Coppia centrale formata da Iacoponi e Gagliolo con Dermaku come possibile alternativa.

GENOA-BRESCIA, sabato ore 20:45

Genoa, Thiago Motta ne recupera 3

Esordio casalingo per il neo tecnico rossoblù. Thiago Motta cambia sistema di gioco passando al 4-3-3. Ghiglione e Barreca giocheranno quindi ‘bassi’. In difesa rientrano dalla squalifica Romero e Biraschi (oltre a Saponara). La coppia favorita pare essere quella formata da Zapata e Romero. Ancora KO Criscito. In mezzo restano titolari gli ‘interni’ del vecchio 3-5-2 mentre in attacco Pinamonti spera di spuntarla su Sanabria.

Brescia, Dessena out. ‘Scala’ Romulo

Due mesi e mezzo lontano dal campo. Questo l’esito degli esami a cui è stato sottoposto Dessena (rottura del malleolo). Corini quindi dovrebbe rilanciare Spalek sulla trequarti con Romulo che scalerebbe in mediana. Ci sono però altre soluzioni che lascerebbero l’ex Verona sulla trequarti. Ad esempio l’utilizzo di Zmrhal o il rilancio di Ndoj, a lungo infortunato nella prima parte di stagione. Monitorati sia Balotelli che Torregrossa. Il primo deve smaltire un problema al ginocchio, il secondo vorrebbe recuperare e tornare a disposizione.

BOLOGNA-SAMPDORIA, domenica ore 12:30

Bologna, due dubbi per Mihajlovic

Il report ufficiale della società rossoblù racconta di terapie per Tomiyasu, Medel e Destro. Allenamento differenziato per Mitchell Dijks. A sinistra quindi va verso la conferma Dijks. I dubbi riguardano difesa e centrocampo. Dietro se la giocano Bani e Denswil mentre in mediana, Svanberg potrebbe confermare la propria titolarità anche se la concorrenza è tanta e non è detto che sia già tutto deciso in vista di domenica

Sampdoria, avanti con gli stessi?

Lo 0-0 contro la Roma potrebbe valere la conferma dell’XI titolare di settimana scorsa. Pochi dubbi sul sistema di gioco visto che Ranieri confermerà il 4-4-2 visto a Marassi. Considerando che Depaoli è stato vittima di un virus influenzale, Rigoni va verso la conferma anche se si punta a recuperare (e rilanciare?) l’ex Chievo. Il vero dubbio è in attacco: ad affiancare Quagliarella ci sarà uno tra Caprari, Gabbiadini e Bonazzoli. Tutti e tre possono spuntarla e al momento è complicato capire chi sia avanti rispetto ai compagni.

ATALANTA-UDINESE, domenica ore 15

Atalanta, dubbio per tre in casa nerazzurra

Archiviata la Champions, l’Atalanta deve difendere il terzo posto in classifica. L’impegno interno contro l’Udinese potrebbe servire per far tirare il fiato a un paio di elementi (Gomez?). Kjaer, Palomino e Zapata hanno svolto lavoro differenziato a inizio settimana. Duvan è indisponibile mentre gli altri due potrebbero recuperare. In attacco confermato Muriel. A centrocampo Freuler potrebbe tornare titolare e non è escluso che Pasalic possa avanzare sulla trequarti.

Udinese, ancora a parte Stryger Larsen

Tudor ha quasi tutta la rosa a disposizione. Il solo indisponibile è Stryger Larsen che ha già saltato la gara di domenica scorsa contro il Torino. Il danese spera di poter recuperare ma difficilmente sarà gettato subito nella mischia. Ter Avest va quindi verso la conferma. Walace e Fofana cercano di scalare posti nelle gerarchie di centrocampo mentre in avanti spera Nestorowski.

SPAL-NAPOLI, domenica ore 15

Spal, Petagna recuperabile. Di Francesco torna?

Un problema al ginocchio aveva fatto scattare l’allarme in casa Spal ma le condizioni di Andrea Petagna non preoccupano più di tanto. L’attaccante non sarà magari al 100% ma contro il Napoli scenderà in campo, a meno di clamorose sorprese. Semplici conta di poter recuperare (per la panchina) Federico Di Francesco che a inizio settimana ha svolto però lavoro differenziato. Strefezza torna dalla squalifica e si gioca una maglia da titolare. In difesa ballottaggio Tomovic-Cionek.

Napoli, Manolas recupera. Ancelotti ruota

Contro il Salisburgo Kostas Manolas aveva alzato bandiera bianca ma Ancelotti conta di recuperare l’ex Roma per la trasferta di Ferrara. Mario Rui o Malcuit cercano posto in difesa ma le rotazioni rischiano di riguardare ogni settore. Elmas e Zielinski potrebbero avere una chance (il secondo era rimasto fuori contro il Verona). Milik guiderà l’attacco in coppia con…un ballottaggio tra Lozano e Mertens

TORINO-CAGLIARI, domenica ore 15

Torino, un po’ di dubbi per Mazzarri

La sconfitta contro l’Udinese potrebbe costare il posto a qualcuno. In casa granata l’unico indisponibile è Alex Berenguer. In difesa ci potrebbe essere il rilancio di uno tra Bremer e Bonifazi. A centrocampo salgono le quotazioni di Meité senza dimenticare De Silvestri e Ola Aina. Al momento l’unico esterno sicuro è Ansaldi. Davanti Zaza spera in una maglia da titolare ma c’è sempre Verdi favorito. Occhio però anche alla possibile variazione al 3-4-3.

Cagliari, Ceppitelli in dubbio

Tanti gruppi di lavoro in casa Cagliari. C’è chi lavora a parte e chi svolge solo uno spezzone di allenamento con il resto del gruppo. Tra quelli a rischio c’è sicuramente Ceppitelli, vittima di guai fisici. Non dovesse farcela spazio a Klavan. Faragò va verso la conferma. Cacciatore e Lykogiannis hanno lavorato parzialmente col gruppo. Sulla trequarti favorito Castro mentre pochi dubbi sul duo d’attacco: ci saranno regolarmente Joao Pedro e Simeone. Matteillo e Deiola sono recuperati.

ROMA-MILAN, domenica ore 18

Roma, da monitorare Mkhitaryan e Under

L’impegno in Europa League ci dirà di più sulla possibile formazione anti-Milan. Certo è che Fonseca rischia di avere a disposizione pochissimi uomini di movimento. Out Kalinic, rientra Edin Dzeko dal primo minuto. Kluivert sarà assente causa squalifica. Dalle condizioni di Under e Mkhitaryan dipenderà molto il sistema di gioco. Al momento ci sono solo due centrali da mettere davanti alla difesa nel 4-2-3-1 ma Pastore potrebbe non garantire un adeguato filtro. In difesa ballottaggio Fazio-Mancini

Milan, torna Calabria. Rischia Suso?

Stefano Pioli potrebbe cambiare subito il proprio Milan. Non tanto a livello di sistema di gioco, quanto a interpreti. In difesa torna dalla squalifica Calabria che darà il cambio a Conti. In mezzo tutto dovrebbe rimanere inalterato rispetto a domenica scorsa mentre in avanti l’unico sicuro, ad oggi è Hakan Calhanoglu. Rebic è in pressing su Suso mentre quello tra Piatek e Leao è un ballottaggio che si risolverà probabilmente all’ultimo momento

FIORENTINA-LAZIO, domenica ore 20:45

Fiorentina, titolarissimi….titolari

Azzeccare la formazione della Fiorentina sembra essere un esercizio molto semplice. Montella non cambia dopo il filotto di risultati utili consecutivi ma ciò non significa che tutti saranno sempre e comunque titolari. Alle porte c’è un turno infrasettimanale e c’è chi deve tirare un po’ il fiato. Vlahovic e Boateng sperano in una promozione ma l’impegno contro la Lazio dovrebbe portare Vincenzo Montella a confermare i soliti unidici.

Lazio, il turnover in coppa è un indizio

Luis Alberto, Radu e Marusic, per differenti motivi non sono partiti con la squadra per l’impegno contro il Celtic. Il difensore e l’esterno sono infatti squalificati e si candidano quindi per una maglia da titolare nel posticipo. Luis Alberto invece punta a recuperare dall’affaticamento muscolare. In mediana torna Leiva dopo aver scontato il turno di squalifica.

(Fonte SkySport)

loading...

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…


Champions League

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home