Connect with us

angolo opinioni

Lazio e Roma possono puntare al quarto posto?

Durante la pausa estiva, le dirigenze di Lazio e Roma si sono comportate in modo diametralmente opposto tra loro e mentre la Lazio del patron Lotito ha deciso di dare nuovamente continuità al progetto tecnico condotto da Simone Inzaghi, i giallorossi hanno deciso di cambiare nuovamente allenatore e di affidare la panchina al portoghese Fonseca.

La nuova Roma di Fonseca

Alla vigilia del campionato, c’era grande interesse nello scoprire se Paulo Fonseca sarebbe riuscito ad incidere sin da subito sulla mentalità di un gruppo reduce da una stagione non propriamente esaltante. L’anno passato, i sogni di gloria di inizio stagione avevano infatti lasciato il passo alla frustrazione ed al nervosismo che avevano portato all’esonero di Eusebio Di Francesco, accusato di non aver dato un’identità alla squadra giallorossa. Fonseca era quindi chiamato ad una prova estremamente difficile ed in queste prime sette giornate di campionato, nonostante qualche battuta d’arresto di troppo, la Roma ha spesso ben figurato ed ha dimostrato di avere le idee chiare, soprattutto in fase offensiva. Anche in fase difensiva, tuttavia, rispetto all’anno scorso, i giallorossi sembrano una squadra decisamente più quadrata e solida, con Pau Lopez, Smalling e Mancini che stanno entrando sempre più in sintonia tra loro, dando di conseguenza più sicurezza a tutta la squadra. Ne deriva che, dando un’occhiata alle quote di calcio e scommesse online, la Roma sia considerata una delle favorite assolute alla conquista della qualificazione alla prossima Champions League, in leggero vantaggio sull’Atalanta e sui cugini laziali.

La Lazio continua a viaggiare a corrente alternata

A differenza dei cugini giallorossi, che come abbiamo avuto modo di vedere sono reduci da una piccola rivoluzione sia in panchina che in rosa, in estate la Lazio ha deciso di cambiare poco e di affidare al mister Inzaghi lo stesso gruppo che tanto bene ha fatto nel corso degli anni. Dopo aver trattenuto Ciro Immobile, Sergej Milinković-Savić e Luis Alberto, oggetto del desiderio di moltissimi top club sia italiani che europei, Lotito e Tare sono inoltre riusciti a portare a Roma i due esterni Jony e Lazzari: due giocatori estremamente funzionali al gioco del tecnico piacentino, destinati a ritagliarsi un ruolo da protagonisti nella nuova Lazio. In queste prime sette giornate, tuttavia, i biancocelesti non sono riusciti a superare le difficoltà che nella passata stagione ne avevano pesantemente condizionato il rendimento ed hanno iniziato ad alternare nuovamente prestazioni estremamente convincenti ad altre decisamente negative. Inzaghi dovrà quindi essere bravo a trovare il giusto equilibrio tra fase offensiva e fase difensiva: solo in questo modo i biancocelesti riusciranno a compiere il definitivo salto di qualità che permetterà loro di giocarsela alla pari con le migliori squadre del nostro campionato.

Dopo la sosta imposta dalle Nazionali, la Serie A è finalmente pronta a ripartire ed i tifosi di Lazio e Roma non vedono l’ora di scoprire se, finalmente, le proprie squadre del cuore saranno in grado di dare continuità ai propri risultati e di conquistare la qualificazione alla prossima Champions League.

Ideatore e Fondatore del Sito, appassionato di calcio e studente di Giurisprudenza

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…

Champions League

Ti Consigliamo…








Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio


La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in angolo opinioni