Connect with us

angolo opinioni

Storia del Calcio: L’Unione Libera Italiana

Vale la pena dare qualche informazione sull’Unione Libera Italiana del Calcio, lunga, complessa e anche in parte gloriosa è la sua storia, il lettore potrà approfondire l’argomento, ci sono numerosi testi in merito.

L’Unione Libera Italiana del Calcio venne fondata nel 1917 dal dott. Luigi Maranelli, denominato ‘Papà Half’. Assieme ad altri mecenati Maranelli voleva reagire allo strapotere della F.I.G.C.. Iniziarono a stampare un loro giornale e lo chiamarono ‘Corriere dello Sport’. Nel mese di luglio 1917 nacque il Consiglio direttivo. Secondo Maranelli la F.I.G.C. E il suo dirigente Francesco Mauro erano dispotici. La scandalosa partita Legnano-Inter, disputata nell’ambito della Coppa Mauro (questo ed altri tornei sostituirono i campionati di calcio durante la guerra) fece scappare molte squadre dalla F.I.G.C.. La vittoria del Legnano era stata annullata a tavolino e l’arbitro dovette ammettere che il goal era stato segnato in fuori gioco … .

Tanti furono i Campionati e i Tornei organizzati dall’U.L.I.C.., ricordiamo la ‘Targa Chiozzotto’, la ‘Coppa Togni’, la ‘Coppa Negri’. Il Campionato iniziava alla fine del mese di febbraio e finiva prima del mese di maggio. Dal 1917 al 1932 vennero assegnati ai giocatori delle squadre vincitrici  i titoli di campioni d’Italia dell’U.L.I.C.. Gli arbitri erano raggruppati nella Unione Libera Arbitri Italiani (U.L.A.I.) e furono indipendenti fino al 1927. La F.I.G.C. Ebbe il potere di sciogliere quell’unione di arbitri e confluirono nei Gruppi arbitri voluti dall’avvocato Giovanni Mauro. Dai Campionati dell’U.L.I.C. Uscirono grandi talenti come Giuseppe Meazza, Carlo Ceresoli, Giuseppe Santagostino.

Nel Dopoguerra i primi Campionati organizzati dall’U.L.I.C. Ebbero un successo enorme. Nel 1919 ci fu un accordo tra ULIC e FIGC, la FIGC riconosceva l’opera meritoria dell’ULIC soprattutto a favore della formazione calcistica dei giovani, Federazione ed Unione decisero di scambiarsi informazioni per il futuro e la Federazione si impegnò ad

aiutare anche economicamente l’Unione. Quando cominciarono ad essere troppe le squadre confluite nell’Unione, iniziarono a sussistere molti problemi. Maranelli giustamente era intransigente, libertà non significava autorizzare tutte le irregolarità e gestire troppe squadre talvolta sleali e disoneste divenne arduo. Ricordiamo proprio in questi nostri tempi di compensi spesso enormi che vennero espulse dall’U.L.I.C., per indegnità sportiva, alcune squadre che pagavano i giocatori … . A decorrere dal 1927 l’U.L.I.C. Divenne una sezione della F.I.G.C. Che doveva occuparsi prevalentemente della formazione dei giovani. Maranelli stesso divenne molto critico nei confronti della sua Unione e temeva che non poteva durare a lungo. E difatti nel 1933 nasce la Sezione Propaganda che va a sostituire i Comitati ULIC. Il vocabolo ‘liberi’ cominciava a dare fastidio nel periodo fascista. Comunque fino al 1947 i calciatori della Sezione propaganda continuarono a farsi chiamare ‘i liberi’ e tutti hanno sempre riconosciuto all’ULIC i grandi meriti sportivi, fu per anni il vivaio del calcio italiano e trasmise ai giovani ideali  puri e veri valori calcistici.

Daniela Asaro Romanoff

Sono una persona poliedrica, lavoro in un laboratorio di Fisica e sono molto appassionata di questa materia, soprattutto la Fisica quantistica mi affascina. Sono stata un portiere, ho giocato a calcio e seguo fin da bambina piccolissima la formula 1. Ho eseguito delle sculture, il mezzobusto di Ayrton Senna si trova presso l'Autodromo di Monza, Un ritratto di Giacinto Facchetti si trova presso la Sede dell'Inter. Ho seguito il calcio e l'automobilismo sportivo come giornalista sportiva. Ho elaborato strategie di gioco e per un breve periodo sono stata anche allenatrice di calcio. In quest'anno 2019 ho sentito il dovere morale di ricordare Ayrton Senna. Con il regista peruviano Irvin Pillaca, abbiamo lavorato dal mese di novembre 2018 per realizzare un film in ricordo di Ayrton. Siamo stati sulle piste di Imola e Monza. Abbiamo avuto la fortuna di avere la preziosa testimonianza di Ezio Zermiani, inserita nel filmato. Per Ayrton ho scritto 4 canzoni (parole e musica). Il film è stato proiettato nei box dell'Autodromo di Monza, in occasione del Festival dello Sport il 9 giugno, anche due canzoni sono state interpretate. Al Milanlatinfestival, grazie alla giornalista Vanessa Medeiros, nell'ambito delle giornate del Brasile, abbiamo potuto proiettare il film e cantare le canzoni il 13 luglio. Ci auguriamo di poter ricordare Ayrton in tanti altri ambienti per portare il suo messaggio di generosità, di solidarietà, lui era vicino a tanta gente sfortunata. Sono contenta di poter collaborare con l'interessante sito d'informazione "Momenti di calcio", spero di poter continuare a portare avanti i valori sportivi.

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…

Champions League

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in angolo opinioni