Genoa, Prandelli si gioca la B nella “sua” Firenze: il tifo concede una tregua a squadra e società

Una piazza sotto choc: i genoani sono increduli di fronte al crollo della squadra di Prandelli che dopo il successo dell’Empoli sui granata lascia accesa solo una piccola speranza di poter rimanere in Serie A

L’intenzione, adesso, è comunque quella di fare fronte comune in vista della sfida di domenica al Franchi, contro una squadra e una città intera a cui Cesare Prandelli è legatissimo.

Mai l’ex c.t. azzurro si sarebbe aspettato di giocarsi la salvezza contro la Fiorentina. Rimane aperto il discorso della contestazione nei confronti della proprietà, ma sta prevalendo fra la gente l’intenzione di continuare a sostenere Pandev e compagni sino all’ultimo atto di questa stagione che si è complicata maledettamente dopo il mercato di gennaio, quando il cambio Piatek-Sanabria non ha dato l’esito sperato.

La dirigenza valuterà l’eventualità di un ritiro anticipato, come avvenuto anche la settimana scorsa. Prandelli (ma pure i tifosi) punta molto sul rientro di Romero, fondamentale per il reparto difensivo, ma anche per gli equilibri generali della squadra.

Per lui, domenica, comunque vada, sarà l’ultima presenza in maglia rossoblù, prima del trasferimento alla Juventus.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Rispondi