Michele Pazienza a MDC: “Napoli, non era facile migliorare la scorsa stagione. Sono state buttate le basi per un grande futuro…”

La Redazione di Momenti di Calcio ha contattato l’ex calciatore ed oggi allenatore Michele Pazienza per un punto sull’attualità del Napoli. Ecco le sue parole…

Michele Pazienza da calciatore ha giocato in grandi squadre e ha vinto anche trofei.
E’ ricordato per aver giocato tanti anni nel centrocampo della Fiorentina, e poi ha raggiunto l’apice della sua carriera nel Napoli, poi nella Juventus dove ha vinto una Supercoppa, e nell’Udinese.
Ora, appese le scarpe al chiodo, è un allenatore e noi gli auguriamo davvero una brillante carriera.

Parliamo di vertice della nostra Serie A: lei ha giocato e vinto con la Juventus e ha giocato anche nel Napoli: pensa che i partenopei quest’anno abbiano fallito la stagione o sono in linea con i loro obiettivi?

Assolutamente non è stata una stagione fallimentare. Io credo che sia stata una stagione funzionale a quello che sarà la programmazione dei prossimi mesi.

Non dimentichiamoci che quest’anno il Napoli ha cambiato allenatore ed era abituato ad un allenatore che aveva una idea di gioco molto diversa da quella dell’attuale allenatore. Mantenere i livelli della passata stagione non era assolutamente semplice. Ancelotti ci è riuscito e credo che l’obiettivo sia stato raggiunto facendo anche un ottimo lavoro.

Sono state buttate le basi per migliorare questo Napoli.

A cura di Raffaele La Russa

Rispondi