Connect with us

home

Michele Pazienza a MDC: “Gli anni a Firenze sono stati bellissimi. Chiesa? E’ importante capire la volontà del ragazzo”

La Redazione di Momenti di Calcio ha contattato l’ex calciatore ed oggi allenatore Michele Pazienza per un punto sull’attualità della Fiorentina. Ecco le sue parole…

Michele Pazienza da calciatore ha giocato in grandi squadre e ha vinto anche trofei.
E’ ricordato per aver giocato tanti anni nel centrocampo della Fiorentina, e poi ha raggiunto l’apice della sua carriere nel Napoli, poi nella Juventus dove ha vinto una Supercoppa, e nell’Udinese.
Ora, appese le scarpe al chiodo, è un allenatore e noi gli auguriamo davvero una brillante carriera.

Dicevamo dei suoi trascorsi a Firenze dove era uno dei pilastri del centrocampo ai tempi di Prandelli allenatore: che ricordi ha di Firenze e della Fiorentina?

Innanzi tutto vorrei precisare che i periodi trascorsi a Firenze sono stati una tappa fondamentale del mio processo di crescita. L’apice credo però che sia stato raggiunto al Napoli dove ho giocato con più continuità e dove sono arrivato ad ottenere la qualificazione in Champions League.

Per quanto riguarda gli anni trascorsi a Firenze direi che è stata una esperienza bellissima e positiva: in quel periodo la Fiorentina veniva da anni in cui stava ricostruendo quello che era la realtà del club: c’era stata la retrocessione, poi il passaggio dalla Serie C2 alla Serie B e poi alla Serie A. Siamo arrivati poi in Coppa Uefa e in Champions League.

Io mi sono trovato nel periodo di rinascita ed è stato molto bello.

Cosa ne pensa del momento attuale dei Viola?

Credo che dopo tanti anni in cui la Fiorentina è riuscita a mantenersi a certi livelli, questo sia il momento di maggior difficoltà, in cui qualcosa non è andato nel verso giusto ed entrare nei dettagli farei fatica perchè non so cosa non abbia funzionato.

Può capitare. Ora bisogna riprogrammare il tutto e ripartire così come hanno fatto gli altri anni…

Se lei fosse l’allenatore al posto di Montella vorrebbe ricominciare da Chiesa oppure non si opporrebbe alla sua cessione se con l’importante ricavato arrivassero due/tre calciatori di spessore?

Mi piacerebbe sapere la volontà del ragazzo, che è fondamentale per effettuare una scelta. Dal momento in cui ci fosse la disponibilità a rimanere, credo che un giocatore come Chiesa sia importante e fondamentale per qualsiasi squadra…

A cura di Raffaele La Russa

Ideatore e Fondatore del Sito, appassionato di calcio e studente di Giurisprudenza

Click to comment

Rispondi





I nostri sponsor…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

COVER GIRL SHOW

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Collabora con noi

RSS Brevi Sport

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Le Dirette di Momenti di Calcio

More in home