Connect with us

home

Biapri a MDC: “Seguo sia il calcio maschile che quello femminile”

Biapri

La redazione di Momenti di Calcio ha avuto il piacere di ascoltare lo youtuber interista Biapri (Biagio Privitera), il quale ha aperto una finestra sul calcio femminile.

Nell’ultimo periodo ho notato che ha iniziato a seguire più da vicino l’Inter femminile, la quale ha conquistato una storica promozione in serie A. Il calcio femminile sta crescendo notevolmente con un pubblico al seguito sempre maggiore. Le chiedo: quanto è lontano secondo lei il sogno di un parità di opportunità e visibilità tra calcio maschile e femminile?

“La distanza tra i due mondi è ancora abissale. Il calcio femminile è stata una delle grandi sfide che ho deciso di vivere quest’anno. È un altro aspetto che mi ha differenziato dai miei amici youtuber. Non conosco nessuno degli altri che ha deciso di investire sul calcio femminile come faccio io. Alcuni non ne parlano mai, altri accennano qualcosa, ma davvero sono l’unico che lo segue in maniera costante. È stata una scelta oserei dire coraggiosa perchè controcorrente. All’inizio, ed ancora adesso succede, ci sono persone che mi scrivono: “Basta con questi post, fotografie delle ragazze, vogliamo che parli solo della “vera” Inter”. A questi messaggi rispondo sempre in maniera educata, ma decisa. Il mio canale segue sia il calcio maschile che quello femminile. Chi non condivide questa scelta può continuare a seguirmi guardando solo i video sull’Inter maschile o lasciare il canale, dato che non voglio follower a tutti i costi, ma desidero follower di qualità. Per me è una scelta di principio. Credo fortemente nella parità di genere. Ci credo nella vita e nel lavoro dove ho sotto di me dieci dirigenti, di cui sette donne. Abbiamo risultati notevoli e le donne non hanno assolutamente niente da invidiare ai dirigenti uomini”.

 

Nel gap tra i due mondi potrebbe esserci un fattore culturale?

“Assolutamente.”

Ricordo, qualche tempo fa, un conduttore televisivo disse, commentando la promozione in serie A dell’Inter Women: “Va beh, parliamo di calcio” …

“Sì, Michele Criscitiello, con il quale ho fatto una battaglia personale attraverso vari post e scrivendo che reputo vergognoso un simile atteggiamento. Ci troviamo non soltanto contro l’ignoranza di alcuni tifosi, ma anche contro quella di alcuni conduttori televisivi e questo non fa che alimentare il gap tra i due mondi. In ogni caso, questo, più che scoraggiarmi, alimenta la mia determinazione. La cosa che mi dà molta soddisfazione è il fatto che aumentano giorno dopo giorno le persone che si avvicinano al calcio femminile grazie ai miei video o all’invito personale a vedere le partite. La grande maggioranza di coloro che vengono mi ringraziano, rimangono contentissimi e continuano a seguirlo. Quindi, il modo migliore per vincere questa resistenza è portare le persone a vedere le partite.

Sono andato alla final four della primavera, anche quella è stata una scelta che ha suscitato incredulità in molti, ed è stata un’esperienza bellissima, anche considerando che abbiamo vinto, con il team Biapri che continua a portare fortuna alle ragazze, superando in semifinale la Juventus che aveva vinto tutte le partite della stagione e poi in finale la Roma ai rigori. Entrambi i video delle partite stanno venendo visti da migliaia di persone con il 99% di feedback positivo, tantissime persone si stanno appassionando all’entusiasmo di queste ragazze.

Sono contentissimo della scelta fatta. Tra l’altro ciò ha comportato un rallentamento del rate di crescita dei canali, ma la cosa davvero non mi tocca. Io prediligo quello che è giusto nel lungo termine. Nel breve termine la crescita può rallentare, ma sono convinto che è un investimento che darà i suoi frutti. Non ho dubbi che il calcio femminile crescerà. L’Inter è stata in serie B quest’anno, ma andrà in serie A l’anno prossimo.

La cosa bella che spero non si perda andando in serie A è il senso di familiarità che c’è nel mondo del calcio femminile. Conosco personalmente tutte le giocatrici e di molte conosco le mamme, conosco le ragazze della primavera. C’è davvero un bel sentimento di affetto e a familiarità che è impensabile nel mondo del calcio maschile. L’unico che ha atteggiamenti simili è De Vrji. Stefan guarda i miei video, li commenta. Gli altri mantengono una distanza abissale anche con tifosi come me che vanno ovunque a sostenere la squadra”.

NEI LINK SEGUENTI LE ALTRI PARTI DELL’INTERVISTA

Biapri a MDC racconta le novità del suo canale

Biapri a MDC: “Alle persone piace il fatto che faccio rivivere la partita”

Biapri a MDC: “I tre elementi del mio canale sono…”

Biapri a MDC: “Nel primo video ho raccontato la finale di Coppa UEFA del 1998 tra Inter e Lazio”

A cura di Carlo Peroni

Laureato in giurisprudenza. Ama il calcio, il basket, la pallavolo, il tennis e qualsiasi altra cosa graviti nel mondo dello sport.

Click to comment

Rispondi





I nostri sponsor…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

COVER GIRL SHOW

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Collabora con noi

RSS Brevi Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Le Dirette di Momenti di Calcio

More in home