Connect with us

home

Chievo e Parma non si fanno male: 1-1 al Bentegodi

Risultato finale: Chievo-Parma 1-1 (38′ Kucka, 66′ Meggiorini)

E’ terminato 1-1 il match del Bentegodi tra il ChievoVerona e il Parma. Un risultato che serve principalmente ai crociati, inizialmente in vantaggio e messi in difficoltà dai padroni di casa nel corso della ripresa. La formazione di D’Aversa aggancia il Bologna a quota 37 punti, mentre quella clivense arriva a 15.

Le scelte di formazione. Di Carlo tra i pali conferma Semper, a centrocampo ancora spazio per Leris così come Vignato è in campo dall’inizio alle spalle del tandem Meggiorini-Stepinski. Gagliolo è out e crociati schierano la difesa con ben cinque interpreti; in avanti non sono al meglio né Gervinho né Ceravolo, il primo è in campo dal 1′ mentre il secondo lascia spazio a Siligardi a causa di un risentimento muscolare.

Fase di studio iniziale. Il Parma è la formazione col minor possesso palla medio dell’intera Serie A, ma i problemi in fase di costruzione del Chievo sono evidenti fin dallo scorso agosto. Ne nasce una prima parte di gara con un ritmo a dir poco basso, le emozioni non arrivano nemmeno a pagarle oro. Rigoni cerca la porta di Sepe senza inquadrarla al 12′, i crociati mettono la testa nella metà campo avversaria al 16′ ma Gervinho pasticcia nel controllo prima di calciare a rete su suggerimento dalla destra di Bruno Alves.

Chievo aggressivo, Gervinho scuote gli ospiti. Bastoni a un passo dal vantaggio. La formazione di Di Carlo prova a chiudere i varchi, mentre la squadra ospite cerca l’accelerata con il solito Gervinho. Al 23′ la fuga dell’ivoriano viene fermata in modo provvidenziale da Bani, alla mezzora penetra in area dalla corsia sinistra ma trova la respinta di Semper in calcio d’angolo. Una grossa occasione arriva al 34′, quando Bastoni di testa anticipa Rigoni sugli sviluppi di un corner: la sfera termina di poco sopra la traversa della porta clivense.

Kucka infila Semper. A sbloccare il punteggio ci pensa l’ex Genoa e Milan al 38′, con un colpo di testa a beffare Semper su punizione calciata dalla trequarti da Scozzarella. Palla precisa, quella lanciata in area dal centrocampista, il portiere del Chievo sbaglia valutazione e l’uscita dai pali mentre Kucka elude la marcatura di Cesar per poi segnare di testa. E’ un vantaggio tutto sommato meritato, quello della formazione di D’Aversa al Bentegodi.

Gervinho travolge tutti ma non concretizza, il Chievo segna ma è tutto inutile. A inizio ripresa il Parma avrebbe la chance di raddoppiare con l’ex Roma che parte palla al piede, prova a inserirsi negli ultimi 16 metri di campo ma Bani è provvidenziale col suo intervento. Gol sbagliato, gol subito. O quasi. Perché i padroni di casa arrivano al pari con Meggiorini: colpo di testa vincente dell’attaccante, ma l’arbitro Sacchi – su segnalazione del guardalinee e conferma del VAR – non convalida perché Berba (che non tocca il pallone) incide sul movimento di Sepe. Non è d’accordo il Chievo, che lancia nella mischia Pellissier al posto di Stepinski e sarà la mossa vincente.

L’1-1 arriva al 66′, sempre con Meggiorini e questa volta è tutto regolare. Vignato mette al centro un pallone dalla corsia di sinistra, l’attaccante spizza di testa e la sfera termina in fondo al sacco. Questa volta non ci sono compagni in offside, per la gioia di Di Carlo che inizia a credere al colpaccio. Il Parma cala e i clivensi crescono alla distanza, Barba viene lanciato a rete da Meggiorini ma trova la risposta di Sepe. Un istante dopo Pellissier trova la parata del portiere crociato, anche se l’arbitro ferma tutto per fuorigioco sul lancio di Vignato.

Cambi nel finale. D’Aversa schiera Luca Rigoni per Scozzarella e Sprocati per Gazzola, Di Carlo risponde con Kiyine al posto del talentuoso Vignato inserendo inoltre Karamoko per Hetemaj. L’ultima sostituzione per gli ospiti vede Stulac prendere il posto di Siligardi. Il risultato, però, non ne risente e al triplice fischio finale le due formazioni si dividono la posta in palio. Si tratta del quarto pari di fila per il Parma, che fa un altro passettino verso la salvezza. Il Chievo salva la faccia di fronte i propri tifosi, gettando già le basi per la prossima stagione in B.

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home