Connect with us

home

Correa sbanca San Siro e Lazio prima finalista – Di Stefano Lesti e Giuseppe Sesto

Si, il dio del calcio c’è, esiste e dopo i fattacci della gara di campionato punisce il Milan con un euro goal realizzato dal golden boy biancoceleste Correa, che al 58mo capitalizza al massimo un assist di Ciro Immobile e trafigge Reina calciando di esterno destro con un tocco morbido e di gran classe che passa sotto le gambe del numero uno rossonero e si insacca nelle rete sotto gli sguardi attoniti degli oltre sessantamila presenti, compresi i quattromila arrivati da Roma e da tutta Italia per tifare le aquile.

Non era facile per Inzaghi e i suoi ragazzi rigenerarsi e recuperare la mentalità giusta dopo la brutta sconfitta subita dal Chievo ma nelle grandi occasioni gli stimoli che erano stati assenti nelle ultime tre gare di campionato non sono mancati ai capitolini.
La partita. Primo tempo senza grandi spunti, più che altro le squadre si sono studiate pronte ad approfittare di eventuali errori dell’altro.
Nel secondo tempo, anch’esso cominciato in maniera sorniona, si sono pian piano viste le vere forze in campo e la Lazio ha cominciato a macinare gioco e azioni importanti fin dal cinquantesimo minuto.
In quelli successivi i laziali sfiorano il vantaggio in due occasioni con Leiva e Bastos, poi palla a Ciro Immobile che parte dalla trequarti laziale alimentando un contropiede quattro contro tre che viene abilmente finalizzato da Correa, che da solo davanti al portiere fredda Reina con un goal fantastico.
Il Milan reagisce e Suso (il migliore tra i suoi) prova a prendere in mano la situazione, ma la difesa e il centrocampo biancocelesti lasciano pochi spazi, mentre il solito Acerbi annienta Piatek, il peggiore in campo, e la partita si chiude al 93mo sancendo l’accesso in finale di una Lazio che stasera non ha sbagliato nulla. Domani sera si disputerà la semifinale di ritorno tra Atalanta e Fiorentina (and. 3-3).
Le interviste (realizzate da Rai Sport nel dopo partita)
Gattuso: “Primo tempo abbiamo tenuto bene il campo ma nel secondo tempo è uscita fuori la Lazio. Siamo in sofferenza da qualche tempo ma la Lazio credo che abbia meritato. Da adesso proveremo a buttarci anima e corpo in campionato ma è evidente che facciamo fatica. Abbiamo qualcosa che non va: stiamo giocando al di sotto delle nostre possibilità e anche se giochiamo alla morte non basta. Oggi abbiamo fatto una figuraccia ma domenica andremo a Torino dove ci sarà da sudare per vincere una partita che per noi è fondamentale e proveremo a prenderci i tre punti”.
Inzaghi: “Abbiamo raggiunto la terza finale di Coppa Italia in quattro anni, oltre a due quinti posti in campionato. Stasera ci siamo presi una grandissima soddisfazione sia per la società e i ragazzi che per i nostri tifosi. Nonostante qualche peccato di gioventù la mia squadra ha un cuore immenso e oggi l’ha messo in campo dimostrando di essere un gruppo coeso e vincente strameritando la finale. Ora testa di nuovo al campionato dove ci attendono cinque finali che non dobbiamo steccare”.
Ciro Immobile: “Anche se non segno faccio segnare i miei compagni e quindi sono molto felice ugualmente. L’hanno scorso tiravo in porta e facevo goal, quest’anno non succede spesso ma l’importante era passare il turno e ci siamo riusciti. Del resto se facessi trenta, quaranta goal a ogni stagione dovrei prendere il pallone d’oro. Avevamo bisogno di questa vittoria per sbloccarci e l’abbiamo ottenuta con merito. Dobbiamo ancora credere alla Champions vincendo le ultime cinque in campionato e sperando nei passi falsi degli avversari”.
Note. Per Milinkovic-Savic distorsione alla caviglia destra e al ginocchio sinistro ma per i dottori che lo hanno valutato non si tratterebbe di infortuni gravi.
Ottimo l’arbitraggio del signor Mazzoleni e altrettanto encomiabili le tifoserie sugli spalti, sopratutto da parte laziale dove ci si aspettava provocazioni, cori razzisti o peggio ancora che non si sono registrati. St.les
loading...

Direttore responsabile di Momentidicalcio.com, giornalista, scrittore, storico, dirigente e responsabile della comunicazione di società sportive.

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home