La Fiorentina segna, colpisce due pali, sbaglia l’impossibile ma…vince la Juventus che diventa campione d’Italia

Nel primo posticipo della 33a giornata di Serie A, la Juventus batte 2-1 in rimonta la Fiorentina e conquista il 35° scudetto della sua storia, l’8° consecutivo.

La Viola fa soffire i bianconeri per tutto il 1° tempo: Milenkovic sblocca la gara al 6′ e Chiesa è fermato dal palo (34′).

Nell’unico acuto juventino arriva il gol di Alex Sandro (37′), poi Chiesa è fermato dalla traversa.

Al 52′ l’autogol di Pezzella dopo un’accelerazione di Ronaldo.

Nel finale ancora un gol incredibile sbagliato da Dabo.

JUVENTUS-FIORENTINA 2-1
Juventus (4-3-3): Szczesny 6, Cancelo 5,5, Bonucci 5, Rugani 5, Alex Sandro 6,5; Emre Can 6,5, Pjanic 6,5 (20′ st Bentancur 6), Matuidi 5,5; Cuadrado 5,5 (42′ st De Sciglio sv), Ronaldo 6, Bernardeschi 6 (29′ st Kean 5,5). A disp.: Pinsoglio, Del Favero, Barzagli, Spinazzola, Mavididi, Nicolussi. All.: Allegri 6

Fiorentina (4-3-3): Lafont 6, Milenkovic 7, Pezzella 5,5, Ceccherini 6,5, Hancko 6; Dabo 6, Veretout 6,5, Benassi 6 (28′ st Gerson 5,5); Mirallas 6 (35′ st Edimilson sv), Simeone 5,5, Chiesa 7,5 (21′ st Muriel 5,5). A disp.: Brancolini, Ghidotti, Laurini, Vitor Hugo, Biraghi, Norgaard, Beloko, Graiciar, Vlahovic. All.: Montella 6

Arbitro: Pasqua

Marcatori: 6′ Milenkovic (F), 37′ Alex Sandro (J), 7′ st aut. Pezzella (J)

Ammoniti: Gerson (F)

Rispondi