Connect with us

home

La moviola della domenica: non c’era il rigore per la Lazio, giusto annullare il gol a Vecino

Ancora una clamorosa svista arbitrale dopo,quella di Fabbri in Juventus-Milan: tocca ancora ad Abisso concedere un rigore inesistente alla Lazio.

Giusto, invece, annullare il gol di Vecino in Inter-Atalanta.

Vediamo tutti gli episodi con il commento della Gazzetta dello Sport.

INTER-ATALANTA — Irrati di Pistoia.

Al 3’ annullata la rete di Vecino. Il guardalinee segnala giustamente ad Irrati la posizione di offside di D’Ambrosio sul pallone in verticale dato da Gagliardini. Al 60’ Politano crossa dalla sinistra, Pasalic intercetta con un braccio. Il pubblico invoca il rigore, ma il croato ha il braccio attaccato al corpo, e si ritrova sulla traiettoria del pallone. Giusto lasciar giocare. Per di più, il tocco è fuori dall’area.

CAGLIARI-SPAL — Banti di Livorno

Al 17’ l’arbitro viene richiamato dal Var Di Bello per rivedere un pallone svirgolato in area del Cagliari dopo un cross di Fares. La review mostra un mani di Ceppitelli che per Banti merita il rigore (e ammonizione del giocatore del Cagliari). Decisione giusta. All’82’, annullato il terzo gol del Cagliari, con Pavoletti che insacca sulla linea di testa ma per Banti commette fallo su Viviano che stava agguantando il pallone. Scelta che non convince, l’attaccante sembrava in anticipo.

FIORENTINA-FROSINONE — Chiffi di Padova

Al 95’ Chiesa finisce a terra in area, per Chiffi tutto regolare. Giusto.

LAZIO-SASSUOLO — Abisso di Palermo

All’8’ Demiral scivola e cadendo a terra si trascina dietro Immobile: danno procurato, ci stava il rigore. Al 49’ Abisso concede il rigore alla Lazio per il mani di Locatelli, che intercetta un cross di Patric. Il Var Manganiello gli suggerisce la review perché il pallone sbatte prima sul fianco del giocatore del Sassuolo, ma dopo lunghi minuti il direttore di gara conferma il rigore: decisione non incomprensibile, seppure totalmente in controtendenza con la media stagionale, perché in effetti il braccio di Locatelli non è congruo con il movimento del corpo.

Aggiungiamo noi a questo commento che in ogni caso non viene mai dato rigore quando la palla sbatte prima sul corpo neanche quando ilm braccio è largo perché, ovviamente, il corpo del difensore che fa la giocata è di per se già sbilanciato.

Al 70’ Immobile chiede un altro rigore per una spinta di Demiral, ma la pressione è leggera. Al 96’ ancora un contatto Immobile-Demiral: veniale pure in questo caso.

NAPOLI-GENOA — Pasqua di Tivoli

Al 26’ entrata di Sturaro su Allan col piede a martello. Pasqua opta per il giallo, ma il Var Aureliano lo richiama alla review: l’intervento è più grave, scatta il rosso.

UDINESE-EMPOLI — Orsato di Schio Al 40’ netta trattenuta di Maietta su Lasagna: giusti rigore e giallo. Eccessiva la seconda ammonizione di Zeegelaar al 63’ per fallo su Traorè.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

loading...

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Lazio, Diaconale accende la sfida con il Milan

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home