Luciano Moggi premiato al Senato: immediate le polemiche sui social

Il 23 marzo scorso nell’aula Zuccari del Senato la carriera di Luciano Moggi è stata premiata e subito sono scattate le polemiche sui social.

L’ex dirigente della Juventus infatti, è stato radiato a vita in via definitiva dopo Calciopoli e salvato solo dalla prescrizione in sede penale dalla grave accusa di associazione a delinquere.

Fra i tanti che hanno levato la voce di protesta il giornalista Maurizio Pistocchi che ha commentato: “Il Comitato dell’Ordine del Leone d’Oro di Venezia ha conferito a Luciano Moggi nella sala Zuccari del Senato a Roma, un riconoscimento speciale alla carriera. Certamente meritato: in 100 anni di Calcio, nessuno era riuscito a far retrocedere in serieB la @Juventusfc Buonanotte”.

Va detto, però, che il Web si è diviso: tanti, infatti, sono stati i post degli juventini nostalgici ma anche tante le reazioni indignate che sottolineano come in Italia si dia un premio a chi è condannato, mentre non si premia chi resta nell’ambito delle leggi.

Rispondi