Connect with us

home

Lazio, poker al Parma, all’Olimpico finisce 4-1

Successo netto e praticamente mai in discussione per la Lazio all’Olimpico, contro il Parma: 4-1 il finale, che rilancia i biancocelesti in ottica Champions League, anche alla luce del pari dell’Atalanta e della sconfitta della Roma, sperando in un risultato positivo stasera nel derby di Milano. A tra una settimana sarà proprio Lazio contro Inter, con Inzaghi che avrà la possibilità di prendersi una bella rivincita dopo la gara finale della scorsa stagione. Per il Parma netto passo indietro sotto più di un punto di vista, reso più pesante dai risultati sugli altri campi.

UNO-DUE DOPO 20 MINUTI – A metà frazione passano i padroni di casa con Adam Marusic, che sfonda a destra e anche grazie ad una deviazione di Gagliolo batte Sepe sul primo palo. Evidenti tuttavia le responsabilità del portiere, battuto sul legno che stava difendendo: l’esterno riceve palla da Milinkovic-Savic e in velocità brucia Dimarco, concludendo violentemente e in modo vincente, concretizzando il dominio biancoceleste di questi primi venti minuti. Passano due minuti ed è già 2-0: calcio di rigore causato da Iacoponi, Luis Alberto segna con qualche brivido ma conta il risultato.

SOLO LAZIO IN CAMPO – Il Parma non è più in campo e quasi ogni conclusione della Lazio diventa gol: il tris biancoceleste è un pezzo di bravura dell’ex Siviglia, che prende la mira da 30 metri e con un destro violento e preciso batte Sepe, facendo scendere con grande anticipo i titoli di coda su una gara che per il Parma si mette peggio in chiusura di primo tempo. Luis Alberto crossa dalla bandierina rasoterra, cercando Lulic, che non la stoppa neanche e conclude a girare sul secondo palo, imprimendo alla palla una traiettoria stranissima che beffa per la quarta volta Sepe a pochi minuti dal rientro negli spogliatoi.

ESULTA SPROCATI – Gara che ha ben poco da dire nella ripresa, con Inzaghi che toglie qualche diffidato pensando all’Inter e D’Aversa che testa il 3-4-3. Il gol finale lo firma un altro laziale: Mattia Sprocati, di proprietà ducale ma in prestito ai crociati, approfitta al massimo di un ingenuo errore di Patric, che cicca completamente il retropassaggio per Strakosha e mette l’ex compagno in condizione di andare al tiro a tu per tu con il portiere di casa. Colpo da biliardo che si infila alla sua sinistra e gol della bandiera per il Parma, che ora rincorre 1-4 all’Olimpico. Per i crociati anche un’espulsione, pochi minuti prima del gol, ai danni del tecnico D’Aversa

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home