Serie A, le probabili formazioni delle partite della 28’ giornata

Ultima giornata prima della pausa per le nazionali che terrà ferma la Serie A per un weekend. Il 28° turno è stato aperto ieri sera da Cagliari-Fiorentina.

Sabato ci saranno tre partite: alle 15 Sassuolo-Sampdoria, alle 18 Spal-Roma e alle 20.30 Torino-Bologna. La Juventus sarà impegnata nel lunch match domenicale in casa del Genoa. Chiude la giornata il derby di Milano tra Milan-Inter, domenica alle 20.30.

SASSUOLO-SAMPDORIA — Sabato ore 15

Sassuolo Sensi dovrebbe rilevare Magnanelli in mediana. Bourabia è squalificato, torna titolare Locatelli. In avanti potrebbe essere confermato Djuricic falso nove.

Sampdoria Il grande dubbio di Giampaolo è sulla trequarti: Saponara e Ramirez non sono al 100%. Se uno dei due non recupera appieno, pronto Jankto. In attacco più Gabbiadini di Defrel.

SPAL-ROMA — Sabato ore 18

Spal Semplici dovrebbe ritrovare Lazzari e tornare al 3-5-2. Non ci sarà Valoti, fermato dal giudice sportivo. Davanti l’unico sicuro, al solito, è Petagna, con Paloschi, Antenucci e Floccari in lotta per l’altro posto. Dietro ballottaggio Bonifazi-Vicari, con il primo favorito.

Roma Ranieri ritrova Dzeko dopo la squalifica. Il bosniaco riprenderà il suo posto al centro dell’attacco a scapito di Schick ,che potrebbe però sostituire l’acciaccato Zaniolo nei 3 alle spalle del numero 9. Florenzi è squalificato, come terzino destro pronto Santon.

TORINO-BOLOGNA — Sabato ore 20.30

Torino Mazzarri si riserva ancora qualche dubbio: in difesa Moretti se la gioca con Djidji; in mediana possibile uno tra Ansaldi e Lukic da mezzala, con l’esclusione di Meité; davanti Zaza e Iago se la giocano alla pari per un posto al fianco di Belotti.

Bologna Per Santander lussazione alla spalla sinistra. L’attaccante paraguaiano dovrà stare fermo per 3 settimane. Mihajlovic potrebbe così proporre Destro in avanti, oppure utilizzare Palacio come 9. Più Dzemaili di Poli in mediana, mentre Orsolini ed Edera lottano con Sansone per una maglia sulla trequarti.

GENOA-JUVENTUS — Domenica ore 12.30

Genoa Soliti dubbi per Prandelli: Lazovic esterno d’attacco con Bessa in mediana o l’ingresso di Rolon per il serbo con il passaggio al 4-3-1-2 e l’italo-brasiliano sulla trequarti? Per il resto, Biraschi dovrebbe riprendere il suo posto in difesa al posto di Pereira.

Juventus Dopo la grandissima partita di Champions con l’Atletico, possibile che Allegri faccia riposare qualche big. Di sicuro si rivedrà Alex Sandro, che era squalificato martedì. Probabile il ritorno da titolare di Bentancur e Dybala, mentre tra i pali ci sarà l’ex Perin.

ATALANTA-CHIEVO — Domenica ore 15

Atalanta Gollini dovrebbe essere confermato tra i pali, dopo la buona prova di Marassi. In difesa il ballottaggio è tra Masiello e Palomino, con Toloi ancora ai box. Gosens dovrebbe essere preferito a Castagne sulla sinistra.

Chievo Torna Rigoni al centro della mediana, con Dioussé che si gioca un posto da interno con il favorito Leris. In attacco Pellissier è ancora out: Meggiorini, Djordjevic e Stepinski si giocano le due maglie.

EMPOLI-FROSINONE — Domenica ore 15

Empoli Con il ritorno di Andreazzoli si potrebbe passare subito al 4-3-1-2: nel caso, in rialzo le quotazioni di Ucan, finito nel dimenticatoio con Iachini. A centrocampo Acquah dovrebbe mantenere la titolarità, con Traoré ancora in panchina.

Frosinone Baroni mantiene il 3-5-2, con Ciano a far coppia con uno tra Pinamonti e Ciofani. Solito dubbio in mediana (Maiello o Viviani?), mentre Paganini dovrebbe essere confermato sulla destra.

LAZIO-PARMA — Domenica ore 15

Lazio Strakosha non preoccupa, recuperato pienamente anche Radu. Immobile non ci sarà per squalifica e al suo posto scontato l’impiego di Felipe Caicedo.

Parma Scozzarella squalificato, Stulac ancora infortunato: D’Aversa è costretto a spostare Rigoni al centro, sperando nel recupero di Barillà. In difesa potrebbe tornare Bastoni dal 1′.

NAPOLI-UDINESE — Domenica ore 18

Napoli Ancelotti farà le sue valutazioni dopo la trasferta di coppa in Austria. Così come contro il Sassuolo, possibile un po’ di turnover. Ounas, Verdi, Diawara i candidati a una maglia da titolare. Al centro della difesa, Koulibaly e Maksimovic sicuri, visto che in Europa League sono squalificati.

Udinese Nuytinck alza bandiera bianca e Nicola dovrebbe allora scegliere Wilmot in difesa, vista la squalifica di Opoku. In attacco Pussetto non sta benissimo e con De Paul si potrebbe vedere uno tra Okaka e Lasagna.

MILAN-INTER — Domenica ore 20.30

Milan In casa rossonera, il solo Bonaventura è ai box. Rispetto all’undici visto contro il Chievo dovrebbero rientrare Calabria, al posto di Conti, e Bakayoko per Biglia. Il mediano argentino, però, non ha ancora perso le speranze di partire dal 1′.

Inter Spalletti non avrà ancora a disposizione Nainggolan che non ha recuperato dall’infortunio al polpaccio. Potrebbe invece esserci Brozovic, nessuna lesione per lui. In attacco Lautaro Martinez.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Rispondi