Juventus, seduta boom in borsa: il titolo guadagna oltre il 20%

Seduta boom per la Juventus a Piazza Affari dopo la rimonta sull’Atletico Madrid, che le ha permesso il passaggio ai quarti di finale di Champions League.

Il titolo, dopo non essere riuscito a fare prezzo, ha esordito con un rialzo addirittura superiore al 20% a ridosso di quota 1,5 euro.

Sostenuti i volumi scambiati, già tre volte la media degli ultimi 30 giorni.

Dando uno sguardo al grafico di Borsa delle ultime sedute si scopre che, in sostanza, oggi il titolo si è riportato sui livelli del 20 febbraio, cioè alla vigilia dell’andata degli ottavi di finale, quando perse 2-0 in casa dell’Atletico Madrid crollando a Piazza Affari il giorno successivo dell’11%.

La prospettiva di avanzare nella competizione, scrive il Sole 24 Ore, in Borsa, è premiata per i ricavi supplementari: si stima che, dalla partecipazione a quella che un tempo si chiamava Coppa di Campioni, la Juventus abbia gia’ incassato oltre 80 milioni senza considerare i ricavi da stadio (in semestrale erano indicati quasi 69 milioni che non tenevano conto del bonus legato alla partecipazione agli ottavi di finale).

Il passaggio ai quarti di finale vale altri 10,5 milioni di premio più i ricavi da botteghino: ieri è stato stabilito il record di incasso con 5,5 milioni.

Dunque, si può dire che l’impresa contro l’Atletico Madrid ha fruttato ricavi per almeno 16 milioni in più. Considerando la mancata qualificazione della Roma – che influisce sui meccanismi del market pooling – gli incassi del club torinese legati alla Champions 2018/2019 sono già così saliti a 94 milioni circa.

In caso di vittoria finale arriverebbe addirittura a 126 milioni (sempre escludendo il botteghino): così batterebbe il record storico di ricavi da Champions realizzato dalla stessa Juventus nel 2016/2017, con 110 milioni circa, nonostante la sconfitta in finale contro il Real Madrid.

(Fonte Il Sole 24 Ore)

Rispondi