La moviola degli anticipi del sabato: regolare il gol di Piatek, a Parma il gol è di Inglese

Tante proteste nel dopo Chievo-Milan. I veronesi si lamentano per un presunto fallo di Piatek in occasione della rete del 2-1 dei rossoneri.

A Parma, l’ultimo tocco che porta al corner da cui scaturisce la rete di Kucka è di Inglese.

Ecco gli episodi degli anticipi di ieri con il commento della Gazzetta dello Sport.

CHIEVO-MILAN — Al 20’ punizione di Suso e colpo di testa di Romagnoli parato da Sorrentino: l’assistente segnala un fuorigioco che non c’è.

Al 31’ 1-0 milanista con punizione di Biglia concessa per fallo di Leris su Paquetà: i giocatori del Chievo protestano, il contatto è effettivamente leggero, ma il brasiliano viene sbilanciato.

Al 33’ Doussié entra in ritardo su Paquetà, Pairetto sbaglia a lasciar correre. Gattuso dalla panchina protesta e si becca con Meggiorini. Il direttore di gara lo espelle.

Nella ripresa, al 12’ 2-1 del Milan grazie ad un tap-in di Piatek.

Anche qui proteste per un fuorigioco segnalato per un istante anche dall’assistente (che sbaglia) e per una precedente sforbiciata di Piatek per cui gli avversari chiedono il gioco pericoloso su Depaoli, ma è il giocatore del Chievo che va a contendere la palla al milanista col corpo.

Comunque non un episodio da review al Var. Nel recupero non concessa una punizione a Piatek fermato da Barba.

PARMA-GENOA — Al 41’ Gervinho fermato per un fuorigioco di centimetri: valutazione giusta ma l’assistente doveva attendere l’esito dell’azione.

Al 46’ contatto Inglese-Zukanovic: tutto regolare. Nella ripresa, non c’è l’angolo che porta alla rete di Kucka (l’ultimo a toccare è Inglese).

Il Var verifica se ci sia stato un mani di Rigoni, ma non può tornare sull’assegnazione del corner.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Rispondi