Eintracht e Inter giocano un tempo per uno. Finisce 0-0, Perisic sbaglia un rigore

0-0 alla Commerzbank-Arena tra Eintracht Francoforte e Inter nell’andata degli ottavi di finale di Europa League. Meglio l’Inter nel primo tempo, tedeschi più pericolosi nella ripresa ma pareggio sostanzialmente giusto. Decisivo l’errore dal dischetto di Brozovic al 22’ che poteva regalare un gol molto importante ai nerazzurri in ottica qualificazione. Tutto rimandato a giovedì prossimo a San Siro.

PRIMO TEMPO DI MARCA NERAZZURRA – Ottimi primi 45 minuti per l’Inter di Luciano Spalletti che avrebbe meritato sicuramente di chiudere in vantaggio per le tante occasioni create. Errore dal dischetto di Marcelo Brozovic che si è fatto parare il tiro dagli undici metri da Trapp dopo che Lautaro Martinez era stato scaltro nel guadagnarsi il rigore. Grande prova di Politano, costante spina nel fianco per la difesa tedesca.

PREME L’EINTRACHT – Avvio di ripresa con il piede sull’acceleratore per i padroni di casa che trovano anche il gol con N’Dicka, annullato però da Collum per fuorigioco di Haller. Cinque minuti di fuoco per i tedeschi che hanno messo in difficoltà la difesa dell’Inter, sempre però abbastanza ordinata. Al 53’ l’Eintracht invoca un calcio di rigore per un presunto fallo di D’Ambrosio su Haller ma il fischietto scozzese lascia proseguire: espulso il tecnico Hutter per proteste. Continua poi a spingere la formazione di Francoforte ma Handanovic si fa trovare pronto in due occasioni.

ESCE PERISIC – Altra tegola, speriamo non grave, per Luciano Spalletti che al 58’ deve rinunciare a Ivan Perisic a causa di un problema muscolare agli adduttori. Al suo posto Antonio Candreva, con Politano dirottato sulla corsia di sinistra per far spazio a destra al numero 87. Poco dopo altre proteste dei tedeschi per un fallo di D’Ambrosio su Kostic ma Collum vede bene e concede una punizione dal limite dell’area quasi sulla linea di fondo. Al 68’ cross dalla trequarti per Jokic che colpisce però debolmente di testa e il pallone finisce comodo tra le braccia di Handanovic. Meglio comunque l’Eintracht nella prima parte del secondo tempo.

PALLA GOL EINTRACHT – Al settantesimo minuto occasione più importante della partita per i tedeschi. Cross dalla destra di Kostic che trova sul secondo palo Hinteregger ma il difensore centrale non riesce a trovare la porta e il suo colpo di testa finisce a lato alla destra di Handanovic. Ancora l’austriaco ci riprova poco dopo con un sinistro dai 25 metri ma il portiere sloveno non si fa sorprendere e blocca in due tempo.

FINALE CON POCHI SUSSULTI – Gli ultimi 15 minuti non regalano grandi emozioni né dall’una né dall’altra parte: ci provano certamente di più i tedeschi che sembrano avere più benzina nelle gambe ma Handanovic si fa trovare pronto sia su Jovi che su Gacinovic.

Scritto da Lorenzo Di Benedetto

Rispondi