Roma, se non si passa il turno in Champions arriverà un nuovo tecnico

Il Messaggero in edicola questa mattina fa il punto della situazione in casa Roma.

“Aspettiamo mercoledì». È quanto trapela off record dall’incontro andato in scena sabato sera, nel post-derby, tra la dirigenza giallorossa (Baldissoni, Monchi, Balzaretti, Fienga, Massara e Totti).

Colloqui proseguiti anche nella giornata di ieri che non cambiano la situazione: Di Francesco è nuovamente in bilico e gara di Oporto è la ciambella alla quale aggrapparsi per tenersi stretto la Roma. Almeno sino a fine stagione.

Poi le strade dovrebbero comunque separarsi. E poco importa se Eusebio taglierà il traguardo tra le prime quattro in campionato e per il secondo anno consecutivo sarà tra le migliori otto d’Europa. Il rapporto è oramai logoro.

Tra tecnico e presidente, scrive il quotidiano romano, tra allenatore e parte della squadra che preferisce giocare con il 4-2-3-1 piuttosto che con il 4-3-3.

Il timore della dirigenza è che senza Champions il gruppo rischia di naufragare in campionato e perdere il quarto posto (ora a -3) è ritenuto altissimo.

Per questo motivo, anche se la volontà del club sarebbe quella di arrivare a fine maggio e poi attuare l’ennesima rivoluzione, sono stati riallacciati i rapporti con Paulo Sousa.

Il portoghese, dopo aver atteso invano una chiamata sia a fine settembre che il giorno di Roma-Genoa, è vicinissimo a firmare con il Bordeaux. S’è preso però tre giorni di tempo, sino a mercoledì (atteso al Do Dragao per assistere al match della Roma).

Tempistica che non può essere un caso. Il tecnico lusitano aspetta la Roma. Il problema è contrattuale: Sousa è restio a subordinare l’accordo, con durata sino al 2020, al quarto posto in campionato.

Ipotesi che, pur di rientrare in grande stile in serie A, sarebbe disposto ad accettare Donadoni. Nelle ultime ore il nome dell’ex ct è tornato d’attualità.

Un’altra opzione è Panucci, attualmente ct dell’Albania, già sondato a dicembre. Ma anche l’ex giallorosso chiede di potersi giocare la chance di allenare la Roma il prossimo anno, arrivando in questa stagione tra le prime quattro.

(Fonte Il Messaggero)

Rispondi