Milan, ecco tutto i numeri record che ora valgono il terzo posto

Soltanto un autogol piega il Sassuolo: per la seconda gara di fila tra Coppa e campionato Piatek resta a secco dopo aver timbrato sette presenze in rossonero con altrettanti gol, ma in questo momento il Milan ha nella sua solidità difensiva il grosso punto di forza.

Scrive Sportmediaset che la quarta vittoria di fila in campionato coincide con la quarta partita senza subire gol a San Siro: non succedeva dal 2014. L’ultimo ad andare a segno al Meazza è stato Petagna con la Spal oltre due mesi fa, poi i rossoneri hanno alzato il muro.

Un muro che ha contribuito a rimontare nove punti all’Inter nel girone di ritorno, impresa impensabile soltanto due mesi fa.

Il sorpasso ai danni dei nerazzurri è cominciato alla 20.a giornata.

Dai – 8 alla fine del girone di andata, i rossoneri sono passati a -6 con il successo per 2-0 a Marassi contro il Genoa e il pareggio casalingo dell’Inter contro il Sassuolo; alla 22.a il distacco è sceso a -4, con la squadra di Spalletti fermata a San Siro dal Bologna e i rossoneri che pareggiano 1-1 all’Olimpico contro la Roma.

Alla 25.a le lunghezze di ritardo del Milan si sono ulteriormente dimezzate con il 3-3 dell’Inter a Firenze tra le mille polemiche e il netto successo degli uomini di Gattuso sull’Empoli.

E ora il Milan ha messo la freccia, con un + 1 che sulla carta dovrebbe restare fino al derby del 17 marzo.

Nella prossima giornata Piatek e compagni sono attesi dalla trasferta in casa del Chievo ultimo in classifica, mentre l’Inter ospiterà la Spal.

Un inizio di girone da sogno: se la Juve non dovesse vincere a Napoli quella rossonera sarà la squadra ad aver fatto meglio nelle ultime sette giornate con cinque vittorie e due pareggi.

Una bella soddisfazione per Gattuso, con un terzo posto che per ora non lo esalta ma che certo per lui sa di rivincita.

(Fonte Sportmediaset)

Rispondi