Serie A, le probabili formazioni della 26’ giornata

Dopo la gara di ieri sera tra Cagliari e Inter che ha iniziato la 26ª giornata, tocca ad ltre squadre proseguire il turno di campionato.

Il big match del weekend è però l’ultima gara in programma, Napoli-Juventus, che si giocherà domenica alle 20.30: la seconda in classifica ospita la prima, nel tentativo di riaprire un campionato che sembra già chiuso prima dell’arrivo della primavera.

Occhio però anche al sabato di Serie A: si apre con Empoli-Parma alle 15, poi Milan-Sassuolo alle 18 e chiusura in grande stile con il derby di Roma alle 20.30. Domenica il resto della giornata.

Ecco le ultime dai campi secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport.

EMPOLI-PARMA — Sabato ore 15

Empoli Iachini non si sposterà dal solito 3-5-2, ma potrebbe cambiare qualche pedina. In difesa l’opzione in più è Rasmussen, che insidia Dell’Orco e Veseli. A centrocampo da verificare le condizioni di Traoré, che contende il posto ad Acquah, mentre in attacco potrebbe ritornare La Gumina, a scapito di Farias.

Parma Stulac sta meglio, se ce la fa toccherà a lui la cabina di regia. Ai suoi lati rientra Barillà con Kucka. In difesa ancora recupera Bastoni con Gobbi che si accomoda in panchino. Nei tre d’attacco, Biabiany sembra essere in vantaggio per una maglia da titolare al posto Siligardi, con Gervinho e Inglese sicuri.

MILAN-SASSUOLO — Sabato ore 18

Milan Kessie c’è. L’infortunio patito in Coppa Italia non preoccupa e l’ivoriano è pronto a riprendere il suo posto da interno destro nel centrocampo di Gattuso. Due dubbi per il tecnico: Calabria confermato terzino destro, Suso da ala.

Sassuolo Ultimamente De Zerbi sta mischiando parecchio le carte, senza però grandi risultati. A San Siro si dovrebbero rivedere dal 1′ Locatelli, con Babacar e Djuricic davanti. Duncan squalificato, a centrocampo Magnanelli soffia il posto a Bourabia.

LAZIO-ROMA — Sabato ore 20.30

Lazio A differenza della sfida in Coppa Italia col Milan, Simone Inzaghi avrà Radu in difesa. Con lui Acerbi e uno tra Bastos (favorito) e Patric. Romulo va verso la conferma sull’esterno, mentre in mezzo dovrebbe vedersi la stessa mediana di martedì, a meno che il tecnico non inserisca Luis Alberto in contemporanea con Milinkovic, Correa e Immobile. Nel caso, starebbe fuori Parolo.

Roma Manolas appare ormai recuperato. In mezzo al campo De Rossi titolare e ballottaggio serrato Cristante-Nzonzi con il primo favorito. Zaniolo ed El Shaarawy a supporto di Dzeko davanti. Under fuori causa, Schick punta alla panchina.

TORINO-CHIEVO — Domenica ore 12.30

Torino Mazzarri potrebbe lascia Djidji in panchina. Sulle fasce il tecnico dei granata si affida a De Silvestri e Aina. A centrocampo gioca Meite mentre Rincon, tornato dalla squalifica, non partirà dall’inizio. In attacco confermata la coppia Iago-Belotti.

Chievo Hetemaj fermato dal giudice sportivo, in mediana reclama spazio Diousse. Tutto gira intorno al modulo, con Di Carlo che potrebbe decidere di non adeguarsi al Toro e confermare i quattro dietro. Di sicuro tornerà Giaccherini, mentre Pellissier dovrebbe andare in panchina.

GENOA-FROSINONE — Domenica ore 15

Genoa 4-2-3-1 o 4-3-3? Prandelli ha il solito dubbio. Con la prima soluzione, spazio sia a Bessa che a Lazovic. Con la seconda, fuori uno dei due con cerniera mediana composta da Lerager, Radovanovic e Rolon. Davanti Sanabria-Kouame.

Frosinone Pinamonti per Ciofani è l’unico cambio previsto da Baroni rispetto allo sfortunato k.o. con la Roma. Ballottaggi tra Viviani e Maiello e tra Salamon e Ariaudo, con i primi favoriti.

SPAL-SAMPDORIA — Domenica ore 15

Spal Ancora senza Lazzari, gli spallini potrebbero confermare il 4-4-2 visto nelle ultime settimane. Primo dubbio in porta: torna Viviano o di nuovo Gomis, come contro il Sassuolo? Più Bonifazi di Vicari dietro, mentre in mediana Murgia, Schiattarella e Valdifiori sono in ballottaggio per un posto. Davanti Petagna sicuro, Antenucci o Paloschi come spalla.

Sampdoria Ekdal squalificato, Giampaolo si affiderà a Vieira in mezzo. In attacco da monitorare Ramirez, in ripresa dall’infortunio: possibile venga confermato Saponara dietro a Quagliarella e Gabbiadini. In difesa Colley con Andersen.

UDINESE-BOLOGNA — Domenica ore 15

Udinese Squalificato Fofana, Nicola ha parecchie opzioni per rimpiazzarlo: da Wilmot a Ingelsson, passando per Sandro. D’Alessandro non è al top, a sinistra si potrebbe vedere Zeegelaar. De Paul agirà da mezzala, davanti spazio a Pussetto e uno tra Lasagna, Okaka e Teodorczyk.

Bologna Mihajlovic dovrebbe recuperare Palacio per la trasferta della Dacia Arena. Il Trenza sarà verosimilmente titolare con Sansone sull’altra fascia e Soriano simil trequartista nel 4-2-3-1 a supporto di Santander. Pulgar è squalificato, nelle ultime ore Dzemaili è in vantaggio rispetto a Nagy in mezzo al campo. In difesa abile e arruolato Lyanco, che potrebbe riprendersi il posto e fare coppia con Danilo.

ATALANTA-FIORENTINA — Domenica ore 18

Atalanta Sia per Gasperini che per Pioli le scelte dipenderanno molto dalla partita di Coppa Italia. Possibile un po’ di turnazione in difesa e in attacco, con Ilicic che potrebbe concedere spazio a Pasalic.

Fiorentina Milenkovic è guarito e dovrebbe fare coppia al centro con Vitor Hugo. Difficile vedere contemporaneamente in campo Simeone e Muriel con il secondo favorito a partire dal primo minuto.

NAPOLI-JUVENTUS — Domenica ore 20.30

Napoli Ancelotti ritrova Insigne, assente a Parma per squalifica. Ancora out Albiol, Mario Rui e Younes, sulle fasce in difesa Malcuit e Ghoulm (in vantaggio su Hysaj). Davanti Milik.

Juventus Allegri non ha ancora a disposizione Douglas Costa, Cuadrado e Khedira, probabile scelga di rilanciare Dybala dal 1′, con Bentancur. A tenere banco, però, è la situazione Cristiano Ronaldo: il portoghese non sta benissimo però oggi si è allenato in gruppo e filtra ottimismo sulla sua presenza al San Paolo. In difesa Cancelo e Alex Sandro favoriti sulle fasce, con Szczesny in porta e Bonucci-Chiellini coppia centrale.

Rispondi