Torino, nel prossimo mese ci si gioca l’Europa: tre partite da non fallire

Marzo, scrive la Gazzetta dello Sport, può essere il mese del Torino perché i granata affronteranno il Chievo in casa domenica, il Frosinone in trasferta e nuovamente in casa il Bologna prima della sosta.

Davanti ci sono quindi i trenta giorni da non fallire tassativamente, che potranno rappresentano la svolta decisiva della stagione nella rincorsa verso l’Europa.

Mazzarri, scrive sempre il quotidiano sportivo, sta martellando il gruppo sul concetto della massima concentrazione. “

Il recente filotto del Toro che ha fruttato undici punti nelle ultime cinque partite (senza mai subire gol) ha fatto decollare le quotazioni in classifica: adesso il Toro è sesto, in piena zona Europa, a trentotto punti, in lotta con la Lazio, l’Atalanta, la Fiorentina e la Sampdoria, e con davanti il Milan quarto e la Roma quinta più staccate (rispettivamente con sette e sei punti di vantaggio).

Marzo, allora, potrebbe mettere il turbo alle ambizioni europee dei ragazzi di Mazzarri: l’obiettivo, assolutamente non dichiarato, è chiaramente quello di raccogliere nove punti con Chievo, Frosinone e Bologna prima di arrivare alla sosta e chiudere poi il mese a Firenze.

Tra l’altro, il calendario in discesa del Toro s’incrocia con quello delle altre pretendenti chiamate a confrontarsi in diversi scontri diretti (a partire da Atalanta-Fiorentina di questa giornata).

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Rispondi