Perche sì e perche no: Il big match al San Paolo di domenica sera può riaprire la lotta per la scudetto ?

Domenica al San Paolo i partenopei ospitano i bianconeri. La Juve è a +13 in classifica, ed ha già il match point per chiudere i giochi. La vittoria del Napoli riaprirebbe la Serie A?

Sembra ieri, ma è già passato un intero girone. Alla 7^ giornata di Serie A, il Napoli faceva visita alla Juventus all’ Allianz Stadium in uno scontro fra titani. A vincere furono i bianconeri – che da lì in poi presero il largo – ma ora i partenopei hanno sete di vendetta. Domenica sera infatti la squadra di Allegri sarà di scena al San Paolo contro i ragazzi di Ancelotti, big match valido per la 26^ giornata. La Juventus campione in carica da ben 7 anni consecutivi si presenta con 13 punti di vantaggio in classifica: inutile dire che con una sua vittoria, e probabilmente anche con un pareggio, i giochi scudetto sarebbero già chiusi ad inizio marzo. Le cose però potrebbero cambiare totalmente in caso di trionfo dei padroni di casa. Domenica sera al San Paolo, una vittoria del Napoli sulla Juventus riaprirebbe il campionato?

—Perché sì—

Napoli-Juventus è “solo” la 26^ giornata, il che significa che dopo mancheranno altre 11 partite alla fine della stagione. Con una vittoria domenica sera, il Napoli si riporterebbe a -10 punti dalla Juventus. Tanti, ma non un’infinità. La classifica ricomincerebbe a sorridere ai partenopei, che tornerebbero quindi a sperare davvero. Il massimo sarebbe addirittura trionfare con un punteggio migliore del 3-1 dell’andata, un 2-0 ad esempio, in modo tale da avere anche lo scontro diretto a favore in caso di arrivo in parità. Oltre che dal punto di vista numerico, il successo partenopeo gioverebbe soprattutto al morale. La squadra di Ancelotti si caricherebbe, mentre quella di Allegri dovrebbe accusare un’altra batosta in pochi giorni. Infine, dopo il big match col Napoli, la Juventus ha un calendario decisamente più complesso rispetto a quello dei suoi avversari: dovrà infatti ancora affrontare Milan, Inter, Roma, Sampdoria, Atalanta, Torino e Fiorentina. Se la Champions League dovesse sorridere alla Vecchia Signora, è facile prevedere un rallentamento in Serie A durante la Primavera.

—Perché no—

Una vittoria del Napoli contro la Juventus lascerebbe comunque gli azzurri in ritardo di 10 punti. In un girone intero si possono recuperare, ma in sole 11 giornate diventa molto difficile. Il Napoli dovrebbe comunque vincerle quasi tutte e sperare che la Juventus stecchi almeno 3 o 4 partite. Da tenere in considerazione c’è anche il fattore europeo. Da una parte, infatti, la Juventus rischia fortemente di esser già eliminata agli ottavi di finale dall’ Atletico Madrid. Dall’ altra, invece, il Napoli ha pescato il Salisburgo. Al momento, la soluzione più quotata è il passaggio del turno solo da parte dei ragazzi di Ancelotti. Sarebbe ovviamente un incubo per i bianconeri, ma gli garantirebbe di risparmiare una notevole quantità di energie fisiche, e soprattutto mentali, per il finale di campionato. Energie che, i partenopei, consumerebbero in Europa League. Infine, la Juventus è sempre la Juventus. Già l’anno scorso la Vecchia Signora ha dimostrato di saper reggere a meraviglia la pressione: dopo il gol vittoria all’ Allianz Stadium realizzato da Koulibaly, la Juve è andata a vincere in rimonta a San Siro, spegnendo così ogni speranza partenopea. Se Dybala e compagni non sono crollati a +1 la scorsa stagione, non lo faranno nemmeno a +10. Il pericolo di rallentare un po’ la presa c’è, ma al momento decisivo Allegri saprà toccare le corde giuste.

Rispondi