La Juve vince anche a Bologna. Decide Dybala: +16 in attesa del Napoli

Alla Juve basta Dybala: nella sfida al Bologna, dove La Joya partiva peraltro dalla panchina, risulta decisivo proprio il giocatore più discusso dopo la debacle di Madrid. L’argentino firma la rete che decide la gara del Dall’Ara, col Bologna punito ben oltre i propri demeriti dopo una gara giocata molto bene, specie nel primo tempo, ma con troppi errori al cospetto di Perin.

PIU’ BOLOGNA – Ottimo approccio del Bologna, che difende alto e non dà possibilità di avvicinarsi all’area ai pericolosissimi esterni offensivi bianconeri. Il primo squillo lo regala Santander con un tacco da posizione ravvicinata che sibila alla destra del palo difeso da Perin, oggi in campo col nuovo look estivo. Passano dieci minuti e ci prova Edera, con un diagonale ancora fuori di poco, imitato poco dopo da Edera. La Juve soffre notevolmente la conclusione dalla media distanza, così il Bologna insiste: alla mezz’ora tocca nuovamente al Ropero, che spedisce però ancora di poco a lato.

TRACCE DI JUVE – I bianconeri provano a riscuotersi col solito Ronaldo, che colpisce di testa da ottima posizione ma trova Skorupski attento sul secondo palo. La palla più importante capita però sul sinistro di Bernardeschi, tra i più attivi in campo grazie alla sua posizione di trequartista libero di svariare alle spalle delle punte. L’italiano si libera in area e incrocia col mancino, spedendo però alto.

LA SVEGLIA DELLA JOYA – Il canovaccio della sfida non cambia nella ripresa: calcio d’angolo di Pulgar per Santander che calcia trovando Rugani, ma non è finita. Sulla respinta arriva Mbaye e calcia con il piattone trovando il salvataggio sulla linea di Alex Sandro. Allegri pesca dalla sua lunghissima panchina la chiave di volta della sfida: Dybala costruisce sulla trequarti, allargando per Matuidi. Il francese crossa al centro teso, Helander tocca ma allontana solo di qualche metro, appoggiando in pratica per il sinistro vellutato della Joya, che spiazza Skorupski.

FINALE CONVULSO – Il Bologna accusa il colpo e fatica a reagire, ma va ancora vicino al gol nel finale: destro violento a incrociare di Sansone, Perin vola e devia la traiettoria sul palo alla propria sinistra, poi la difesa rinvia a fatica. Sul capovolgimento dell’azione, Juventus ad passo dal bis, con un sinistro violento di Cristiano Ronaldo che Skorupiski spedisce, con un pizzico di buona sorte, sul palo.

Rispondi