Juventus, il sogno è Guardiola

Dopo quasi 6 anni di Allegri, in casa Juve, sono iniziate le prime riflessioni sul futuro del mister. Le motivazioni sembrano iniziare a scarseggiare e il mal di pancia di buona parte della tifoseria potrebbe portare al divorzio già in estate

Che Pep sia il sogno proibito di quasi ogni tifoso, è fuori discussione. Un rivoluzionario del pallone, un vincente nato, carismatico, con quel tratto caratteristico tanto voluto dai tifosi bianconeri: il bel gioco. Guardiola sarebbe il tres d’union di tutto ciò che la Juventus sta cercando, di tutti i sogni proibiti che animano i tifosi della squadra torinese. Certo non mancano le perplessità dal punto di vista economico (Guardiola percepisce circa 20 milioni l’anno di stipendio), ma dopo l’affare Ronaldo è chiaro che se l’intenzione c’è veramente, Agnelli è disposto a fare anche grossi sforzi per arrivare ai migliori.

La fantasia non è totalmente immotivata, Guardiola è già qualche anno che ammicca, che esprime il desiderio di allenare in serie A in un futuro non troppo lontano, che incensa la Juventus (solo poche settimane fa l’ha messa sul podio delle migliori al mondo e tra le favorite per la Champions) e soprattutto a ciò si aggiunge la lunga pagina scritta da Allegri in bianconero che, dopo mezzo decennio, sembra destinata a esaurirsi a causa di una sopraggiunta mancanza di motivazioni e feeling tra ambiente e tecnico stesso.

Ciò detto, al di là dell’investimento per lo stipendio di Pep, non sarebbe nemmeno necessario chissà quale intervento sul mercato. Alcuni dei giocatori esplicitamente più apprezzati dal tecnico spagnolo, si troverebbero già in rosa; vedere sotto i nomi di Douglas Costa (fortemente voluto già al Bayern e cercato col City), Dybala (prototipo perfetto di attaccante per il gioco di Pep), Bonucci (elogiato in più di un’occasione), con l’aggiunta di tutti i giocatori tecnici e veloci quali Cancelo, Alex Sandro, Pjanic, Bernardeschi e, chiaramente, CR7.

Dunque un sogno, forse qualcosa di più, forse nemmeno così irraggiungibile. Vedremo cosa ne sarà di questa splendida suggestione che terrà senza dubbio col fiato sospeso tutti i tifosi juventini.

Rispondi