Josè Mourinho, che buonuscita dal Manchester United: 22,2 milioni di euro!

L’avventura è definitivamente tramontata lo scorso 18 dicembre, esonero preceduto dalla sconfitta sul campo del Liverpool e da un pessimo bottino che a Old Trafford non lamentavano da 27 anni.

A distanza di due mesi la situazione del Manchester United è letteralmente stravolta: se la squadra è appena stata battuta dal PSG nell’andata degli ottavi di Champions, Ole Gunnar Solskjaer ha ribaltato il destino dei Red Devils in Inghilterra inanellando 9 vittorie in 10 partite.

Avvento che ha rivitalizzato tutti i giocatori, Paul Pogba in primis ovvero il nemico giurato nello spogliatoio di José Mourinho. Riposo forzato per lo Special One dopo l’ultima parentesi inglese, esperienza che non gli ha negato un ultimo ricco regalo: come indicato dal rapporto finanziario diffuso dal club, infatti, il divorzio tra Mou ed il suo staff dopo due anni e mezzo allo United è costato fior di quattrini.

“Le voci eccezionali per il trimestre sono state 19,6 milioni di sterline – si legge nel report -, relative al risarcimento per l’ex manager e di alcuni membri dello staff tecnico dopo l’esonero”.

Una cifra pazzesca direttamente nelle tasche del 56enne portoghese che, al cambio attuale, riceverà quindi la bellezza di 22,2 milioni di euro: tesoretto che José dovrà spartirsi con i partner Silvino Louro, Carlos Lalin e Stefano Rapetti, lo scout Ricardo Formosinho e l’analista Giovanni Cerra.

Buonuscita che sicuramente farà piacere a Mourinho, pronto a tuffarsi in un nuovo incarico ribadendo il suo status di allenatore ricoperto d’oro: nel gennaio del 2018 lo United ritoccò a 13,6 milioni di euro annui il suo stipendio prima di licenziarlo meno di un anno più tardi.

(Fonte SkySport)

Rispondi