Connect with us

home

Udinese, A.Orlando a Mdc: “Condivido la protesta dei tifosi. De Paul? Può diventare un problema”

In merito al momento di crisi attraversato dall’Udinese di Davide Nicola abbiamo ascoltato il parere di Alessandro Orlando ex calciatore bianconero. Queste le sue parole in esclusiva a Mdc

Come giudica il momento difficile dell’Udinese?

“Il momento è delicato, difficile, ma c’è da dire che se la situazione è questa non si può dare la colpa esclusivamente ai giocatori o alla società, credo ci sia un insieme di concause, certe cose che erano state promesse non sono state mantenute, il mercato è stato quello che è stato, evidentemente hanno fatto i conti con un budget non di certo esorbitante però credo quest’anno almeno il mercato ha dimostrato che non ci sia quella chiarezza di idee che c’era in passato. Tanti giocatori sono dei doppioni, manca effettivamente un centrocampista centrale che metta ordine eccetera e ci sono invece tanti interditori. C’è un po’ di confusione e di maretta, è chiaro che poi i risultati rispecchiano quello che è l’andazzo in generale. Nelle ultime partite della gestione Velazquez avevo visto qualcosa di nuovo, però anche li nel paio di mesi che lui è stato qua aveva poche idee e confuse. E’ chiaro io parlo da fuori ma bisogna vedere quanto le scelte di Velazquez e di chi c’è tutt’ora siano realmente farina del sacco degli allenatori piuttosto che di idee societarie, qui lo dico qui lo nego.”

Le chiedo un giudizio su De Paul e Fofana in questo periodo presi di mira dai critici e dai tifosi

“Di continuare a veder giocare De Paul e Fofana credo che la gente sia un pochino stufa. Fofana sono due anni che lo seguo ed è sempre stata un incognita, su De Paul invece non l’ho mai visto fare qualcosa di particolare, ha delle qualità e questo è fuori dubbio però in questa realtà è troppo condizionante, dopo tanti anni stanno ancora cercando di capire quale sia il suo vero ruolo, può essere un problema, per farlo giocare vengono sacrificati altri giocatori in ruoli non loro. De Paul può essere un problema, è un punto di domanda, il suo rendimento con Nicola è cambiato, ha fatto pure qualche danno in più perdendo palloni in zone che non gli competono.”

Come si prepara una gara delicata come quella di domenica contro il Chievo, considerando la situazione complicata di classifica dei bianconeri?

“E’ diventata complicata perche è l’Udinese che si è messa nei guai e in questa situazione, non si prepara nulla di diverso da quelle che possono essere le altre partite, l’unica cosa è che una gara come questa non puoi sbagliarla, caricare troppo questa partita non ha senso, la posta in palio è tanta. L’Udinese non ha mai dimostrato di saper prendere in mano le redini della partita. Nicola a me è sempre piaciuto, lo conosco, ho fatto il tifo per lui come per altri allenatori tipo Oddo, l’impressione che ho è che anche lui debba sottostare a delle regole che non sono propriamente sue. Nicola all’inizio ha cercato di dare equilibrio alla fase difensiva, ha cercato di cambiare qualcosa, poi anche lui fa meglio che può con quello che ha a disposizione. Certo, dire dopo la partita con il Torino che la sua squadra abbia giocato bene mi sembra un po’ eccessivo, dentro di sè non può essere felice di come gioca l’Udinese, magari lo dirà per cercare di dar fiducia a tutto l’ambiente.”

Un giudizio sulla contestazione da parte della tifoseria nei confronti della società bianconera, è condivisibile o la ritiene eccessiva verso la famiglia Pozzo che mantiene in serie A l’Udinese da 24 anni?

“La realtà è che è la società che ci ha abituato a vedere certe prestazioni, a giocare contro l’Ajax piuttosto che contro il Barcellona, nessuno qui a Udine pretende di avere sempre quell’Udinese ma di vedere qualche bella partita in più quello si. L’Udinese non fa la corsa soltanto sulle concorrenti dirette per la salvezza ma la fa soprattutto su di sè, l’anno scorso i bianconeri avevano 14 punti in più a questo punto del campionato. Personalmente condivido la protesta dei tifosi, qua a Udine siamo molto legati alla squadra perchè ci rappresenta e ci ha rappresentato in tutto il mondo.”

MASSIMO LIVA

Click to comment

Rispondi





I nostri sponsor…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

COVER GIRL SHOW

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Collabora con noi

RSS Brevi Sport

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Le Dirette di Momenti di Calcio

More in home