Gazzetta intervista Paratici: Ronaldo, Dybala, Pogba, De Ligt. Tutti i segreti del ds bianconero

Sarà certamente uno degli uomini più invidiati del momento: Fabio Paratici, ds della Juventus, è sotto i riflettori da qualche mese, quando sono coincisi l’arrivo di Ronaldo, in gran parte merito suo e la partenza di Marotta.

Nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Paratici regala tanti dettagli e progetti succulenti, racconta una Juventus vista dall’interno affrontando tantissimi temi;

POGBA: Purtroppo per i tifosi della Juventus a domanda esplicita, Paratici ha risposto “No”. Ritiene infatti molto difficile un ritorno, ma lascia uno spiraglio dicendo anche che “nel calcio poi non si sa mai…”

DYBALA: Definito insostituibile. “Migliorare la rosa della Juventus è difficile. Potrebbe farlo Messi, già con Neymar avrei dei dubbi. Quando guardi la Juve ci trovi sempre il segno di Dybala[…]. Dopo averlo preso avevo un po’ di paura, sostituire Tevez non era semplice”

CRISTIANO RONALDO E IL DISCORSO NATO BEN PRIMA DI GIUGNO: Quando noi abbiamo giocato a Madrid è venuto Mendes, come si fa sempre nei giorni della Champions. Gli dico: “Cristiano ha fatto dei gol incredibili”, avevo ancora negli occhi, con ammirazione e dolore, la rovesciata. Lui mi guarda e mi risponde: “Tu non ci crederai ma Cristiano, se cambia, vuole venire alla Juve. Ricordati che è meno strano di quanto tu possa pensare. Poi ne parliamo”. Io ho pensato a una boutade ma ho cominciato a ragionarci. Ci siamo trovati all’aeroporto dei voli privati di Linate con Mendes e Giovanni Branchini per chiudere, non ci voleva molto, quel fenomeno di Cancelo. Mendes mi guarda ancora, ora si capiva che faceva sul serio: “Ricordati l’altra cosa, vedrai che Ronaldo si muove da Madrid. Te lo dico chiaro: il giocatore vuole venire solo alla Juve. Lui ha giocato nel Manchester United che è la più grande squadra inglese, poi nel Real Madrid, lui va solo in squadre storiche. In Italia non ha mai giocato, vuole vincere anche il titolo italiano. Se lo volete, lui c’è”

JAMES RODRIGUEZ: Un altro campione della scuderia Mendes, accostato alla Juventus di recente. Paratici dice: “è un grande giocatore, bisogna vedere, come ho detto migliorare la nostra rosa è difficile”

DE LIGT: “È uno dei giovani più interessanti d’Europa, lo seguiamo con attenzione”

Rispondi