Pioli: “Non vorrei giocare il giorno della morte di Astori, ma…”

In piena corsa Europa, con una semifinale di Coppa Italia da giocare, la Fiorentina vive un momento positivo: la squadra di Stefano Pioli viene da 7 risultati utili consecutivi e sembra aver messo alle spalle il momento negativo vissuto tra ottobre e novembre.

Il tecnico si è soffermato sul ricordo di Astori, il cui anniversario della tragica scomparsa è sempre più vicino. Il 4 marzo però è fissata Atalanta-Fiorentina di Serie A, sfida che i viola chiederanno possa essere spostata in un’altra data.

“Abbiamo chiesto di non giocare quel giorno perché crediamo sia giusto ricordare Davide in altre situazioni. La società sta programmando celebrazioni in ricordo di Davide, anche se noi ce lo sentiamo sempre dentro in ogni situazione”

Questioni sentimentali che si vanno a incrociare anche con gli impegni di campionato e Coppa Italia. Pioli sottolinea come servano cambiamenti di orari in vista della semifinale, prevista pochi giorni prima della sfida di campionato.

“In quel periodo abbiamo anche la semifinale d’andata contro l’Atalanta e nella partita precedente dovrà esserci un cambiamento, perché noi giochiamo la domenica sera con l’inter e l’Atalanta il sabato alle 15.00 con il Torino, non mi sembra corretto far giocare una semifinale con 36 ore di differenza.”

Rispondi