Connect with us

home

Champions League, le Eurorivali: come arriva il Porto agli ottavi di finale

I lusitani affronteranno nel doppio confronto degli ottavi di finale la Roma, andata domani all’Olimpico e ritorno il 6 marzo al do Dragao

Ostacolo Porto sulla strada della Roma in Champions League: i lusitani erano forse i preferiti per i giallorossi al momento del sorteggio, ma si tratta comunque di una squadra con ottime individualità e una notevole esperienza europea a questi livelli.

I dragoes, allenati dall’ex laziale Sergio Conceicao, sono una squadra con un mix di giocatori giovani e di esperienza che hanno riportato il titolo nazionale la stagione scorsa dopo l’ultimo vinto nella stagione 2012/2013.

Al momento il Porto comanda la classifica della Primeira Liga con 51 punti e un solo punto di vantaggio dal Benfica secondo; questa posizione è frutto di 16 vittorie, 3 pareggi e solo 2 sconfitte nelle 21 gare fin qui giocate con uno score che parla di 42 gol fatti e 12 subiti.

In Champions invece i lusitani erano nel girone D con Schalke 04, Galatasaray e Lokomotiv Mosca, chiuso al primo posto con 5 vittorie e un solo pareggio.

La formazione titolare del Porto che affronterà i giallorossi avrà delle assenze molto importanti: out per entrambi i match il bomber Marega a causa di uno stiramento alla coscia. L’attaccante francese aveva già realizzato 16 reti dall’inizio della stagione, sostituendo alla grande Vincent Aboubakar, infortunatosi a settembre al legamento crociato del ginocchio destro.

L’altra pesante assenza è quella di Jesus Corona, esterno offensivo messicano punito dalla Uefa con un’ulteriore giornata di squalifica per essersi procurato volontariamente un’ammonizione in quanto diffidato nella penultima giornata del girone.

Il mercato di gennaio ha visto il ritorno a casa di Pepe, il centrale ex Real Madrid e Besiktas vestirà di nuovo la maglia del Porto dopo 12 anni dal suo addio; il portoghese completa la difesa a 4 al fianco di Felipe e con esterni Eder Militao e l’ex Inter Alex Telles. Il centrocampo è guidato dall’esperienza di Hector Herrera, a lungo obiettivo di mercato proprio della Roma, insieme a Danilo Pereira e Oliver Torres.

L’attacco, orfano come dicevamo di Marega e Corona, sarà composto da Brahimi, Tiquinho Soares e uno tra Andre Pereira e Adrian Lopez.

Questa la probabile formazione di domani:

Porto (4-3-3)

Casillas; Eder Militao, Pepe, Felipe, Telles; Pereira, Herrera, Torres; Brahimi, Soares, Andre Pereira

 

Filippo D’Orazio

 

 

 

Il calcio da sempre è l'amore di una vita, il giornalismo sportivo la mia passione e il mio lavoro

Click to comment

Rispondi





I nostri sponsor…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

COVER GIRL SHOW

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Collabora con noi

RSS Brevi Sport

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

Le Dirette di Momenti di Calcio

More in home