Guizzo di Ciofani, il Frosinone sbanca Marassi. Samp ko

Risultato finale: Sampdoria-Frosinone 0-1 (25′ Ciofani)

Chi l’avrebbe mai detto? Sorpresa a Marassi, dove il Frosinone sorprende la Sampdoria e conquista i tre punti in palio. Terza vittoria per la squadra ciociara in campionato, tutte ottenute in trasferta. Come questo pomeriggio, con i blucerchiati poco brillanti anche in virtù della prestazione accorta offerta dalla formazione di Baroni, premiata dall’unico vero guizzo verso la porta di Audero. Decide dunque Ciofani, che riapre ogni discorso legato alla salvezza. Secondo stop di fila, invece, per la Samp dopo il ko di otto giorni fa al San Paolo contro il Napoli.

Le scelte iniziali. Giampaolo recupera Andersen dalla febbre e lo schiera al centro della difesa. Tuttavia a sinistra manca lo squalificato Murru, sostituito da Tavares. Il ballottaggio sulla trequarti è vinto da Saponara, con Gabbiadini in coppia con Quagliarella davanti. Qualche sorpresa per Baroni che preferisce Capuano a Krajnc come terzo centrale di difesa nel 3-5-2 gialloblù. A centrocampo torna Cassata dalla squalifica e in cabina di regia c’è Maiello, con Viviani in panchina. In attacco Pinamonti non è al meglio, dunque spazio a Ciano e Ciofani.

Quagliarella cerca il vantaggio. La Sampdoria beneficia del maggior tasso tecnico e l’attaccante di Castellammare di Stabia, al 6′, su servizio di Gabbiadini trova la risposta di Sportiello sul suo diagonale. L’arbitro ferma però tutto per offside. Il Frosinone tiene bene il campo mentre la formazione doriana ha il pallino del gioco senza però trovare la via del gol.

Blitz ciociaro con Ciofani. Il Frosinone passa in vantaggio al 25′, sfruttando al meglio un’importante azione corale nata col cross di Beghetto dalla sinistra: la palla arriva sulla fascia opposta a Goldaniga che controlla e la mette dentro per Ciofani, il capitano è lesto a girarla in porta con l’interno destro approfittando anche di una marcatura piuttosto ‘leggera’ di Colley.

Risposta immediata di Praet e Quagliarella. La formazione di Giampaolo prova subito a tornare in carreggiata con il destro dal limite del centrocampista, che scalda i guantoni a Sportiello. Cassata poco dopo rimedia un giallo per intervento irregolare su Bereszynski, seguito quasi a ruota da Tavares per un fallo ai danni di Goldaniga mentre Saponara e Gabbiadini tengono alta l’attenzione nella difesa avversaria. Quagliarella al 35′ trova il varco giusto con una conclusione aerea, ma Sportiello si aiuta col palo per respingere la minaccia.

Inizio ripresa con pochi sbocchi. La seconda frazione inizia come è finita la prima: Sampdoria in possesso del pallone, senza il guizzo vincente. Anzi, è il Frosinone che va vicino al raddoppio con il tentativo fuori misura di Ciano (fermato pochi secondi dopo dall’arbitro e dal guardalinee per fuorigioco). Allora Giampaolo schiera al 55′ Ramirez e Defrel per Saponara e Gabbiadini, ma un’altra occasione capita solo al 69′ col colpo di testa di Andersen che termina però tra le braccia di Saponara. Il Frosinone fa il proprio gioco, crea poco rischiando allo stesso tempo poco o nulla.

Ultimo cambio per Giampaolo, Sportiello impegnato da Colley. La Sampdoria schiera le armi offensive a sua disposizione, inserendo al 73′ l’esordiente Sau per Ekdal mentre Baroni inserisce forze fresche con Gori al posto di Cassata. Al 77′ tocca a Trotta entrare in campo, con il tecnico ciociaro che richiama Ciano in panca. Al minuto 83 sale in cattedra Sportiello, che vola sulla sua destra per negare il pari al difensore della Samp. Sul ribaltamento di fronte segna Chibsah, rete non convalidata per offside del centrocampista. Al triplice fischio dell’arbitro Marinelli esulta il Frosinone, in casa doriana bisognerà invece lavorare sugli errori per tornare quelli ammirati fino a due settimane fa

Da Tuttomercatoweb

Rispondi