Il corpo ritrovato nella Manica è di Emiliano Sala. L’attaccante scompare a 28 anni

Le autorità britanniche hanno identificato il corpo sull’aereo su cui viaggiava Emiliano Sala: è proprio quello dell’ex attaccante del Nantes.

Le speranze di ritrovare vivo Emiliano Sala ci hanno accompagnato lungo tutto questo periodo d’ansia e attesa, vanificate dalla notizia che mai avremmo voluto sentire.

Le autorità britanniche hanno rivelato che il corpo trovato trentasei ore fa all’interno dell’aereo, rinvenuto sul fondo del Canale della Manica, è proprio quello dello sfortunato ex attaccante del Nantes, di cui non si avevano più tracce dallo scorso 21 gennaio, data della tragedia.

Nelle prossime ore la famiglia di Sala riceverà la salma, in modo da organizzare la sepoltura nel più breve tempo possibile.

Non ancora trovato il corpo di David Ibbotson, pilota sessantenne al comando del velivolo quel giorno disgraziato, che avrebbe dovuto portare Sala a Cardiff per iniziare una nuova avventura professionale in Premier League.

Gli uomini di Bluewater Recoveries concentreranno i propri sforzi su questo obiettivo, per poi dedicarsi all’estrazione dell’aereo che non si appresta ad essere di semplice risoluzione.

Il pensiero va ovviamente ai familiari di Emiliano Sala e ai tifosi del suo Nantes, club che più di altri ha avuto modo di ammirarlo grazie alle 48 reti in 133 presenze con la maglia dei ‘Canarini’. Da oggi, l’intero mondo del calcio è ufficialmente in lutto.

Annunci

Rispondi