Accadde oggi, Triestina – Udinese del 1984, muore un tifoso giuliano

L’8 febbraio 1984 è un giorno tragico per il calcio italiano, in particolar modo per il Friuli-Venezia Giulia. Va in scena il sentitissimo derby Triestina-Udinese, valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Le due squadre non si incontravano da 6 stagioni. L’evento viene funestato dagli scontri avvenuti nel post partita: Stefano Furlan, tifoso ventenne dei giuliani, rimane vittima di una carica delle forze di Polizia e preso a manganellate prima di essere portato in questura dove rimase per qualche ora, prima di essere rilasciato. Dopo una notte passata a casa, le condizioni di salute di Furlan peggiorarono al punto che il giovane venne portato in ospedale, dove entrò in coma e finì in sala operatoria. Le fratture craniche furono tali che provocarono la sua morte. Il poliziotto che lo colpì verrà processato nel 1985 e condannato in primo grado a un anno di reclusione con i benefici di legge per il reato di “eccesso colposo nell’uso legittimo di armi”.

Rispondi