Le cessioni (a peso d’oro) della Juve: così si aggira il Fair Play Finanziario

Si è parlato molto del Fair Play Finanziario e di come molte squadre si sono dovute adeguare alle rigide regole della UEFA.

La Juventus ad esempio ha inserito nei propri bilanci alcune cifre ricavate dalle cessioni non proprio veritiere.

Per Audero la Samp ha pagato 20 mln alla Juve.

Per Sturaro il Genoa ha pagato 18 mln alla Juve.

Per Mandragora l’Udinese ha pagato 20 mln alla Juve.

Per Cerri il Cagliari ha pagato 10 mln alla Juve.

E così il fair play finanziario della Juve è a posto…

Vieni da chiedersi come mai un giocatore piuttosto mediocre come Sturaro possa essere pagato 18 milioni dal Genoa che appena qualche anno prima era stato ceduto proprio dai genoani ai bianconeri per 6 milioni. Non sembra proprio che la crescita di questo calciatore possa essere triplicata nel giro di un paio d’anni.

Così come non si spiegano nemmeno le folli cifre per altri calciatori, che al massimo potranno valere 1/3 delle cifre messe a bilancio dai bianconeri.

Qualche mese fa il Chievo fu indagato per falso in bilancio, dopo aver falsificato (a detta della procura) il valore di molti calciatori sconosciuti o ancor di più non tesserati in compagnia del Cesena.

Oggi il Chievo sta scontando una penalizzazione di tre punti…

Raffaele La Russa

Rispondi