Cagliari, doppia frattura per Birsa: almeno un mese di stop

A rendere ancora più amara la serata storta del Cagliari è stato l’infortunio di Valter Birsa.

Lo sloveno, infatti, ha avuto la peggio in uno scontro con Palomino che, nel tentativo di anticiparlo, lo ha colpito forte al braccio sinistro.

Tanto dolore e la necessità di abbandonare il campo dopo solo 13’ di gioco per l’ex centrocampista del Chievo, che è stato subito trasportato presso l’ospedale Marino della città. Lì si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una frattura composta del radio e dell’ulna dell’avambraccio sinistro.

Le sue condizioni, come spiegato dal Cagliari sul proprio sito ufficiale, verranno monitorate dallo staff medico rossoblù. Il calciatore non verrà sottoposto a intervento chirurgico, ma starà fermo ai box per circa un mese.

Il numero 14 si aggiunge alla lunga lista di indisponibili, Da Castro a Klavan, passando per Cerri, Bradaric e forse anche Thereau, che nel finale del match con i nerazzurri ha chiesto il cambio per un problema muscolare.

L’avventura sarda di Birsa non è cominciata nel migliore dei modi.

Il classe 1986, che ha deciso di lasciare il Chievo a gennaio e di seguire il suo vecchio allenatore Maran al Cagliari, non ha ancora mai vinto con la sua nuova squadra. Tre sconfitte e un pareggio nelle quattro gare disputate, infine il brutto infortunio: “Che è serio – ha ribadito Maran nel post gara ai microfoni di Sky Sport – si tratta di una doppia frattura all’avanbraccio, non recupererà in fretta.

La cosa più complicata è non avere a disposizione i giocatori, ne abbiamo presi apposta per sopperire alle mancanze ma in questo momento non siamo proprio fortunati e penso sia evidente”. Periodo davvero complicato per il Cagliari, che però deve cercare in tutti i modi di reagire. Da subito, già a partire dal prossimo match di San Siro contro il Milan.

(Fonte SkySport)

Rispondi