Inter, il flop di Spalletti: si allunga l’ombra di Antonio Conte

In casa Inter è già tempo di fare qualche primo bilancio: fdalla corsa scudetto, fuori dalla Champions League, fuori dalla Coppa Italia.

Oramai rimane quale unico obiettivo quello di chiudere il campionato tra le prime quattro e tentare di vincere o almeno fare una migliore figura in l’Europa League.

Il problema è che, come scrive questa mattina Sportmediaset, in questo momento all’interno dello spogliatoio nerazzurro ci sono tanti… problemi.

Il primo è il contratto di Mauro Icardi, il cui rinnovo pare non essere in discussione, ma un po’ deve aver inciso anche sul rendimento dell’argentino se è vero che fatica a segnare.

Per non parlare poi dei casi dei “ribelli” Ivan Perisic e Radja Nainggolan, entrambi decisi a lasciare Milano al più presto, ma trattenuti più o meno controvoglia.

A risentirne è l’apporto, praticamente nullo, che stanno dando alla squadra. Come sotto il livello di guardia sono le prestazioni di Lautaro Martinez, un altro che aveva alzato la voce (tramite suo padre) per avere maggiore spazio e che continua a sprecare le occasioni dategli da Luciano Spalletti.

Lo stesso Spalletti finito nel vortice tritatutto interista, che lo vorrebbe al bivio se non addirittura alla fine della sua permanenza alla Beneamata.

Dopo l’eliminazione in Coppa Italia l’allenatore toscano ha avuto un faccia a faccia con la sua dirigenza. Nessun ultimatum, ma di sicuro un colloquio sul difficile momento dell’Inter, incapace di raccogliere i risultati che tutti si aspettavano.

E se a questo si aggiungono le continue voci su un prossimo arrivo di Conte

(Fonte Sportmediaset)

Rispondi