La Juventus si scioglie a Bergamo: addio triplete e difesa da incubo

La Gazzetta dello Sport analizza la debacle juventina di ieri sera a Bergamo affermando che la rosa è ampia e con tante alternative.

La Coppa Italia lascia in eredità il problema difensivo visto che Bonucci (come Barzagli) era out per infortunio, Chiellini ha chiesto il cambio nel primo tempo per un guaio al polpaccio, Benatia ha salutato tutti e Caceres è stato esentato da un “debutto” così difficile.

Risultato? La squadra che veniva da sette partite di Coppa senza prendere gol ne incassa due in altrettanti minuti a Bergamo.

Verso la sfida di sabato sera contro il Parma bisognerà fare la conta, anche se la Champions sembra ancora lontana e il primo scontro con l’Atletico Madrid arriverà il 20 febbraio, dopo altre due sfide non di cartello contro Sassuolo e Frosinone in campionato.

Non una tragedia, ma la Vecchia Signora che abdica da detentrice di un trofeo fa comunque effetto. I tifosi avversari si sono sbizzarriti, sottolineando il fatto che il Triplete è un’idea da archiviare anche per quest’anno.

Il vero obiettivo rimane la Champions League, una prestazione del genere in Europa non sarà ammissibile, a partire dai marchiani errori di De Sciglio e Cancelo, passando per la prestazione quasi impalpabile di Cristiano Ronaldo.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Rispondi