Il pagellone del calciomercato: vincono Milan e Fiorentina

Mercato chiuso.

Queste le valutazioni sull’operato delle squadre di Serie A riprese da Sportmediaset.

ATALANTA

Colpi in entrata non ce ne sono stati, ma la squadra era già stracompetitiva sotto tutti i punti di vista e i dirigenti ne hanno approfittato per prenotare Inglese in vista della prossima stagione. Il colpo vero è stato quello di non dare via il Papu Gomez (corteggiato da Arabia e Cina) e Zapata, che però in futuro diventerà un uomo-mercato.

BOLOGNA 6,5

La società aveva accontentato prima Pippo Inzaghi prendendo Sansone e Soriano, ma non è stato sufficiente per salvare il precedente allenatore. Ora ha provato ad accontentare anche Mihajlovic prendendogli Edera e Lyanco dal Torino. Adesso tocca all’allenatore rispondere.

CAGLIARI 6,5

Se avesse preso un giocatore di enorme prospettiva come Nandez, il voto sarebbe stato ancora più alto. Ma il colpo dell’ultima ora, quello di Thereau, nonostante l’età è comunque interessante per questo livello. Da tenere d’occhio anche il centrocampista uruguayano OIiva.

CHIEVO 5,5

La situazione non è semplice, anzi per il Chievo la salvezza è quasi impossibile. Ma intanto ha aggiunto alla sua rosa un giocatore con buone qualità come Dioussè. Per il resto, sono state fatte operazioni di contorno, la cessione di Birsa ha tolto sicuramente un po’ di qualità al gruppo.

EMPOLI 6,5

Club toscano scatenato negli ultimi giorni con una serie di operazioni in prospettiva. Zajc ha portato 6,5 milioni ma l’arrivo di Farias può dare un po’ di spessore all’attacco. Per il resto, operazioni sui giovani che possono portare entusiasmo e provare a ribaltare la serie negativa.

FIORENTINA 7,5

Basta un nome: quello di Muriel. Pantaleo Corvino l’ha voluto a tutti i costi, l’ha convinto a non andare al Milan e i fatti gli stanno dando ragione. Ottimo colpo anche quello messo a segno per la prossima stagione, Traorè dell’Empoli. Così come Zurkowski è un nome del quale si sentirà parlare.

GENOA 6,5

Ha venduto Piatek come meglio non avrebbe potuto, ma le prime indicazioni dicono che l’arrivo di Sanabria è stato un acquisto altamente azzeccato. Come al solito, Preziosi si è divertito a movimentare il mercato con diverse operazioni e qualcuno dei giocatori che ha preso sarà una rivelazione.

INTER 6,5

Ha fatto sognare per un po’, trattando qualche giocatore di fascia alta. Poi ha messo a segno un colpetto low cost che però potrebbe andare a risolvere il problema dell’esterno destro, cioè Cedric Soares. Ha resistito fino alla fine alle offerte (in realtà poco convincenti) per Perisic e Miranda.

JUVENTUS 6

Ci si aspettava un tentativo estremo per portare subito in Italia il centrocampista Ramsey, ma non c’è stata la volontà. Forse serviva anche un altro difensore centrale per non rischiare di restare in sottonumero, invece è arrivato solamente Caceres come soluzione low cost.

LAZIO 6

Il colpo dell’ultima ora è stato Romulo, giocatore di grande esperienza che può essere molto utile per la sua duttilità a Simone Inzaghi. Murgia è stato mandato alla Spal per fare esperienza, Tare avrebbe voluto regalare anche un difensore centrale a Simone Inzaghi ma poi non si è fatto nulla.

MILAN 8

Le prime partite di questo 2019 hanno detto che i due grandi colpi sono stati azzeccati: la voglia di Piatek ha preso il posto dell’abulia di Higuain, la freschezza di Paquetà ha portato ulteriore cifra tecnica nello spogliatoio di Gattuso. Sarebbe stato utile anche aggiungere un centrocampista e un attaccante esterno, ma c’è il fairplay finanziario e va bene così.

NAPOLI 6

Se non ci fosse stato quel “no” al Paris Saint Germain per Allan e Koulibaly, il voto sarebbe insufficiente. Ma se l’obiettivo (dichiarato anche da Ancelotti) era quello di non togliere nulla al valore della squadra, allora è giusto dare una sufficienza, pensando anche che è stato prenotato Fornals per la prossima stagione.

PARMA 6,5

La voglia di fare va sempre premiata: il ritorno di Kucka e l’arrivo di due giovanissimi prospetti come Schiappacasse e Brazao sono segnali che vanno assolutamente in questo senso. La squadra era già buona e anche la conferma di Bruno Alves nonostante le offerte è un segnale di buona volontà.

ROMA 5

Il momento complicato della squadra fa pensare che forse sarebbe stato il caso di fare qualcosa, anche solo per cambiare qualche faccia e per far respirare aria nuova. Magari un difensore in più, magari un centrocampista per dare più quantità. È stato scelto di non fare niente e magari sarà anche una scelta giusta. Magari.

SAMPDORIA 6,5

La scommessa di portare di nuovo Gabbiadini in Italia sembra davvero ben fatta. Trattenere Quagliarella è stata un’altra scelta quasi certamente vincente. Diversi giocatori doriani hanno avuto offerte da squadre importanti, ma Ferrero ha deciso di tenere tutti e questo vale mezzo punto in più.

SASSUOLO 6

Il grande colpo è stato quello di mettere in piedi una collaborazione, che sarà sicuramente proficua, con il Barcellona. La cessione di Boateng è il primo atto, poi ce ne saranno altre. Buon colpo l’arrivo del difensore Demiral, che in Turchia è considerato un piccolo fenomeno.

SPAL 6

Mai fare il passo più lungo della gamba, questa è una regola aurea per le squadre come quella ferrarese che non possono permettersi follie. Il laziale Murgia però è un arrivo sicuramente interessante, mentre è da capire bene a che livello potrà tornare Viviano dopo una lunga inattività.

TORINO 5

Il rischio è che continui a essere una squadra “né carne né pesce”, buona ma non abbastanza da fare il salto di qualità. Un innesto o due avrebbero potuto cambiare molto, invece Cairo si è limitato a respingere qualche timida offerta per i suoi giocatori, senza aggiunte.

UDINESE 6

L’arrivo di Okaka, se l’attaccante mantiene le premesse dell’esordio, può essere un passo in avanti. L’esperienza di Sandro può essere positiva, da capire invece come si andranno a inserire gli altri acquisti, che devono ambientarsi. La sufficienza resta perché non è stato ceduto De Paul.

Rispondi