Caos Palermo: licenziato Rino Foschi, si dimette anche Richardson

Il Palermo Calcio è sempre più nel caos: arriva dalla città siciliana la notizia della della decisione, assolutamente sorprendente, del licenziamento del responsabile dell’area tecnica Rino Foschi da parte del presidente Clive Richardson, che ha comunicato la notizia ad alcuni giornali locali con un messaggio.

Inoltre, cosa ancora più clamorosa a un solo mese dal suo insediamento, lo stesso Richardson ha annunciato di essersi dimesso dalla carica di presidente.

Questa la nota della società:

“Foschi e’ stato licenziato da Emanuele Facile. Sport Capital Group ha in programma altre acquisizioni e devo concentrarmi su di esse. Emanuele Facile vuole gestire il Palermo e prendere le decisioni, quindi e’ stato facile per me mettermi da parte e concentrarmi sui nostri piani operativi in Spagna e Inghilterra”.

A determinare la decisione dell’amministratore delegato nell’ultimo giorno di mercato sono state soprattutto alcune divergenze di mercato.

In particolare l’ingaggio, per altro non ancora formalizzato, del difensore norvegese Gunnarsson, segnalato dai consulenti inglesi della Sport Capital Group – la società che ha rilevato il Palermo da Zampariri – e per il quale Foschi non aveva ancora dato il suo ok.

In questo momento il Palermo si trova in testa alla classifica di Serie B a +1 sul Brescia secondo e +3 su Lecce e Pescara, ma è di fatto senza un presidente, senza un direttore sportivo e con il rischio concreto del crack finanziario che metterebbe a serio rischio l’iscrizione al prossimo campionato.

Rispondi