Genoa, altro colpo: preso Ianis Hagi

Hagi torna in Italia. Appunto per i seguaci della nostalgia però: non si tratta di suo padre, Gheorghe Hagi, ex fantasista con un passato nel Brescia (1992-94) e nel Real Madrid. Il giocatore più importante della storia del calcio romeno. Parliamo di suo figlio Ianis stavolta, che dopo un anno trascorso nel Viitorul Costanza – squadra allenata da suo padre – è pronto a tornare in Serie A. Il Genoa l’ha bloccato, operazione quasi conclusa, si tratta di un affare di circa 6 milioni di euro. Non solo Ianis Hagi però, i rossoblù hanno in pugno anche Tudor Baluta, centrocampista del ’99 cresciuto nel Viitorul come Ianis. 

Chi è Ianis Hagi, figlio d’arte

Classe ’98, centrocampista offensivo, Ianis ha già due presenze in Serie A (la prima a 18 anni appena compiuti, contro il Cagliari) e un paio d’anni nella Fiorentina. E’ un centrocampista offensivo, un po’ come papà ai tempi del Real e del Galatasaray. Nel 2018 la Viola l’ha ceduto per circa 2 miloni di euro al Viitorul Costanza, la squadra in cui è cresciuto in Romania. E dopo 7 reti in 16 presenze ora è pronto a tornare in Italia. Hagi jr si definisce un tipo carismatico, tant’è che nel 2015 – ad appena 16 anni – è stato anche capitano del Viitorul: “Sono abituato alla pressione, ho sempre capitanato le squadre in cui ho giocato”. Sia nei club che nelle giovanili, dove ha collezionato 10 presenze e 2 gol con l’Under 21. Per lui anche una partita in Nazionale maggiore contro la Lituania. 

Rispondi