Sala, il mistero dell’aereo scomparso: il veivolo non era in grado di viaggiare e il pilota è stato cambiato all’ultimo

Sull’aereo disperso doveva salire Dave Henderson che però sui social ha smentito: «Non sono morto!». Il disperso è Dave Ibbotson

– La polizia di Guernsey, l’isola tra la Francia e l’Inghilterra, ha annunciato questa mattina di aver ripreso le operazioni per trovare il Piper sul quale lunedì sera viaggiava Emiliano Sala, attaccante che il Cardiff aveva appena acquistato dal Nantes. Le autorità hanno spiegato che le ricerche verranno effettuate nella zona tra le isole nella zona del Canale della Manica Burhou, Casquets, Alderney, Jersey e Sark oltre ai dintorni della penisola di Cherbourg (Normandia). 

MISTERO PILOTA – Si affievoliscono le speranze di ritrovare vivo il calciatore e il pilota Dave Ibbotson, ma proprio sulla presenza di quest’ultimo sull’aereo è spuntato un interrogativo inquietante. Secondo il quotidiano francese “Ouest France” tre persone hanno passato i controlli relativi al volo in questione: il terzo era un altro pilota, Dave Henderson, che aveva grande esperienza alla guida del Piper PA-46-310P Malibu ma che all’ultimo ha deciso di non prender parte al viaggio. Stando alle prime informazioni era lui l’uomo disperso insieme a Sala ma sul suo profilo social è comparsa la smentita: «Contrariamente a quanto dicono i giornali non sono morto». Perché alla fine non è salito sul volo? Si era reso conto delle cattive condizioni del velivolo o del meteo? Queste sono alcune delle domande alle quali dovrà rispondere Henderson.

Rispondi