Serie A, le probabili formazioni delle partite del week end

La Serie A dopo la sosta di fine andata torna in campo con un occhio sul mercato.

Turno di campionato con solo due partite in contemporanea domenica alle 15.

Scopriamo da SkySport come i vari allenatori stanno decidendo le rispettive formazioni dopo aver avuto un bel po’ di tempo per studiare e preparare la prima gara del girone di ritorno.

ROMATORINO, sabato ore 15

Di Francesco riparte da Edin Dzeko che guiderà l’attacco giallorosso supportato da Under, Zaniolo e Kluivert. Una lesione al menisco ha messo KO Juan Jesus mentre Karsdorp dovrebbe sostituire l’influenzato Florenzi. Lavoro individuale per Nzonzi e De Rossi mentre Manolas ed El Shaarawy sono tornati col gruppo. In mediana potrebbe essere impiegato Lorenzo Pellegrini mentre Marcano è ancora in vantaggio su Manolas.

Probabile formazione (4-2-3-1): Olsen; Karsdorp, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Lo.Pellegrini; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

Mazzarri deve fronteggiare una situazione di piena emergenza. Ci sono Izzo e Meitè squalificati ai quali si sono aggiunte le indisponibilità di Moretti e Baselli. Problema agli adduttori per il difensore che si cercherà di recuperare fino all’ultimo. Per il centrocampista invece problema all’anca che lo ha costretto a svolgere terapie anziché allenamento col gruppo. Anche Sasa Lukic, che poteva essere inserito nell’XI titolare, è stato vittima di un affaticamento muscolare. Zaza invece ha superato il problema alla caviglia ed è a disposizione. In difesa possibile chance per Lyanco mentre il centrocampo resta ancora un rebus. La soluzione più percorribile prevede Rincon e Ansaldi interni. Davanti favorito Parigini

Probabile formazione (3-4-3): Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Rincon, Ansaldi, Ola Aina; Iago Falque, Belotti, Parigini.

UDINESEPARMA, sabato ore 18

Nicola recupera Fofana che si è regolarmente allenato con i compagni. Ottima notizia visto che contro il Parma mancherà per squalifica Mandragora. Non preoccupa lo stato febbrile di Lasagna che, salvo sorprese, sarà regolarmente convocato. De Paul è a disposizione ed è reduce da un permesso per la nascita della figlia Francesca, primogenita dell’argentino che negli ultimi tempi aveva fatto la spola tra campo d’allenamento e ospedale. Davanti out Pussetto (squalificato) e pronto (dalla pachina) Okaka a meno che non migliori Lasagna che è in dubbio.

Probabile formazione (3-5-2): Musso; Stryger Larsen; Nuytinck, Ekong; Ter Avest, Fofana, Behrami, Balic, D’Alessandro; De Paul, Lasagna.

Kucka ha dichiarato di essere a disposizione ma non da inizio gara. In allenamento ha svolto lavoro personalizzato al pari di Scozzarella ma con quest’ultimo che difficilmente sarà della sfida. Terapie per Luca Rigoni. Qualche problema quindi a centrocampo per D’Aversa che potrebbe affidarsi almeno inizialmente a Deiola. Davanti ok Inglese e Calaiò che torna dopo aver scontato la lunga squalifica.

Probabile formazione (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bastoni, Bruno Alves, Gagliolo; Deiola, Stulac, Barillà; Gervinho, Inglese, Biabiany.

INTERSASSUOLO, sabato ore 20:30

Seconda sfida a porte chiuse per l’Inter di Spalletti che però avrà il primo anello pieno di bambini. In difesa D’Ambrosio dovrebbe essere preferito a Vrsaljko mentre la coppia centrale Skriniar-De Vrij non verrà modificata. Nel 4-3-3 nerazzurro spazio a Politano e Perisic mentre in mediana Nainggolan prova e vincere il duello con Joao Mario. Al momento non c’è ancora un reale favorito. Out il solo Keita.

Probabile formazione (4-3-3); Handanovic; D’Ambriosio, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Vecino, Brozovic, Nainggolan; Politano, Icardi, Perisic.

Con Marlon indisponibile per la sfida di San Siro, De Zerbi dovrebbe optare per la difesa a 4 con il duo Ferrari-Peluso come coppia centrale. In mezzo al campo Bourabia ha svolto allenamento differenziato (così come Di Francesco) ma non preoccupa per domenica. Al momento però il favorito in mediana è Locatelli. Davanti possibile coesistenza tra Babacar e Boateng con Djuricic che potrebbe cambiare le carte in tavola qualora De Zerbi volesse giocare con il falso nove.

Probabile formazione (4-3-3): Consigli; Lirola, Ferrari, Peluso, Rogerio; Duncan, Sensi, Locatelli; Berardi, Babacar, Boateng

FROSINONEATALANTA, domenica ore 12:30

Rotazioni necessarie per Baroni che contro l’Atalanta dovrà fare a meno di Ciano e Capuano. Monitorato anche Ariaudo in non perfette condizioni fisiche. In difesa si candida quindi Salamon con Goldaniga e Krajnc a completare il reparto. Sulla destra Zampano è in forte dubbio con Ghiglione pronto a prenderne il posto. In attacco Ciofani avrà come spalla Joel Campbell.

Probabile formazione (3-4-3): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Krajnc; Ghiglione, Chibsah, Maiello, Cassata, Beghetto; Campbell, Ciofani.

Importante recupero in mezzo al campo per i nerazzurri che potranno contare sul rientro di De Roon che tornerà ma non in coppia con Freuler che ha avuto un problema e che difficilmente recupererà. In pole c’è Pasalic. In difesa ci sono 4 candidati per tre posti: il ballottaggio è tra Mancini e Masiello mentre sulla corsia sinistra Castagne prova a scavalcare Gosens. In attacco solito trio Ilicic-Gomez-Zapata.

Probabile formazione (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Pasalic, De Roon, Gosens; Ilicic; Gomez, Zapata

FIORENTINASAMPDORIA, domenica ore 15

In Coppa Italia Pioli ha lanciato l’ultimo arrivato Muriel dal 1′ in staffetta con Simeone. Il colombiano punta a restare nell’XI titolare anche contro la Samp. L’impressione è che però il ‘Cholito’ e Muriel difficilmente potranno coesistere in un 4-3-3. Dietro torna la solita linea difensiva con Vitor Hugo che ha scontato il turno di squalifica mentre in mezzo è ballottaggio Gerson-Edimilson. Prende sempre più piede però l’ipotesi di un 3-5-2

Probabile formazione (3-5-2): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo; Chiesa, Gerson, Veretout, Benassi; Biraghi; Muriel, Simeone.

Bereszynski ha lavorato con i compagni così come Gabbiadini. Linetty invece è in forte dubbio. Il centrocampista polacco si era infortunato nella sfida di Coppa Italia col Milan, è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato un problema alla caviglia sinistra. Pronto a sostituirlo c’è Jankto. In difesa torna Andersen dopo la squalifica. Per l’altro posto da centrale, ballottaggio Colley-Tonelli. Sulla trequarti favorito Saponara.

Probabile formazione (4-3-1-2): Audero; Sala, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Jankto; Saponara; Quagliarella, Caprari.

SPALBOLOGNA, domenica ore 15

Uno dei due portieri arrivati in questa finestra di mercato è già pronto per (ri)esordire in A. Emiliano Viviano non avrà quindi bisogno di ulteriori test per prendere il posto di Gomis tra i pali della squadra di Semplici. Per il resto pochi dubbi per il mister biancazzurro: in mediana è testa a testa tra Schiattarella e Valdifiori mentre in attacco, a fianco del confermatissimo Petagna, c’è Antenucci in pole.

Probabile formazione (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Kurtic, Fares; Antenucci, Petagna.

Inzaghi deve solo monitorare le condizioni di Dzemaili mentre per Santander nessun problema dopo l’allarme dei giorni scorsi. ‘El Ropero’ sarà regolarmente titolare così come i due nuovi acquisti di questa sessione invernale. Attenzione al possibile cambio di sistema di gioco con il passaggio al 4-3-3. In difesa il sacrificato sarebbe Calabresi mentre in mediana ci sarà Soriano con Sansone in attacco. A completare il reparto avanzato ci saranno Orsolini (in probabile staffetta con Palacio) e Santander.

Probabile formazione (4-3-3): Skourupski; Mbaye, Danilo, Helander, Mattiello; Poli, Pulgar, Soriano; Orsolini, Santander, Sansone.

CAGLIARIEMPOLI, domenica ore 18

Tra i rossoblù fuori Klavan, Cerri e Sau per infortunio. In difesa invece Ceppitelli è squalificato. Maran ha però recuperato Pisacane che ha smaltito l’attacco febbrile e si candida per affiancare Romagna nell’XI titolare. Pavoletti, dopo la botta al ginocchio rimediata contro l’Atalanta, sarà regolarmente in campo a guidare l’attacco dei suoi. Birsa è pronto per scendere in campo dall’inizio. L’alternativa è utilizzare Faragò in mediana e spostare Barella sulla trequarti. Faragò che potrebbe anche giocare esterno basso dato che anche Srna è a casa con la febbre.

Probabile formazione (4-3-1-2): Cragno; Srna, Romagna, Pisacane, Padoin; Barella, Bradaric, Ionita; Birsa; Joao Pedro, Pavoletti.

Contro il Cagliari mancheranno sia Krunic che Bennacer, entrambi fermati dal giudice sportivo. Antonelli e La Gumina invece potrebbero non recuperare dai rispettivi infortuni. Chi invece pare sulla via del recupero è Capezzi che si candida per agire in mezzo al campo assieme a Traorè e Acquah. In avanti possibile quindi chance per Zajc pronto ad innescare Caputo.

Probabile formazione (3-5-2): Provedel; Veseli, Rasmussen, Silvestre; Di Lorenzo, Troarè, Capezzi, Acquah, Pasqual; Zajc, Caputo.

NAPOLILAZIO, domenica ore 20:30

Koulibaly aveva scontato la prima giornata nell’ultima di andata (normale squalifica per somma di gialli in stagione) ma la società contava di poterlo ridare ad Ancelotti prima del previsto. L’esito del ricorso però è stato negativo e quindi KK resta squalificato al pari di Insigne. Attenzione a Mertens e Albiol che non sono al meglio. Il belga conta di recuperare mentre l’eventuale assenza di Albiol lascerebbe Ancelotti senza i due centrali titolari. Maksimovic e Luperto potrebbero quindi giocare insieme.

Probabile formazione (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Albiol, Ghoulam; Callejon, Diawara, Zielinski, Ruiz; Mertens, Milik.

Wallace e Correa sono tornati in gruppo. Il primo è reduce da un problema al ginocchio sinistro mentre il secondo ha smaltito l’influenza. Sulla corsia destra mancherà per squalifica Marusic e Inzaghi pare orientato a schierare Lulic che quindi cambierebbe fascia di competenza. Il posto libero sulla sinistra verrebbe occupato da Lukaku. In mezzo Leiva e Milinkovic. Dietro ad Immobile, favorito Luis Alberto.

Probabile formazione (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lulic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lukaku; Luis Alberto, Immobile.

GENOAMILAN, lunedì ore 15

Tra indisponibili, acciaccati e squalificati c’è da mettere insieme la formazione anti-Milan. Piatek, al centro delle vicende di mercato, non ci sarà causa squalifica. Ai box Hiljemark e Sandro mentre Gunter e Mazzitelli non sono al meglio ma possono recuperare. In porta ancora Radu. Sulle corsie esterne ci saranno Lazovic a destra e il neo-arrivato Pezzella dalla parte opposta. Il vice Piatek dovrebbe essere Favilli.

Probabile formazione (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Lazovic, Romulo, Bessa, Rolon, Pezzella; Kouamè, Favilli.

Assente contro la Juventus, torna a disposizione Suso ma lo spagnolo non è al 100% e quindi le sue condizioni sono costantemente monitorate. Già privo dei lungodegenti, Gattuso dovrà rinunciare anche a Calabria, Romagnoli e Kessiè (tutti squalificati). In mediana spazio quindi a Paquetà con Bakayoko e Calhanoglu. In difesa si rivedrà Musacchio mentre in attacco, in attesa di notizie ufficiali su Higuain, ci sarà Cutrone.

Probabile formazione (4-3-3): Donnarumma; Conti, Musacchio, Zapata, Rodriguez; Paquetà, Bakayoko, Mauri; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

JUVENTUSCHIEVO, lunedì ore 20:30

Juventus che ritorna in campo dopo il trionfo in Supercoppa. Allegri pronto a ruotare come al solito. Per capire se (ufficialmente) giocherà Perin bisognerà aspettare il solito annuncio in conferenza stampa mentre già si sa che mancherà lo squalificato Pjanic. In mediana pronto Bentancur, anche se le sue condizioni non ottimali sono monitorate, con Emre Can seconda opzione. In attacco ancora assente Mandzukic: nel 4-3-3 bianconero dovrebbe trovare posto Bernardeschi. In difesa possibile che uno dei due centrali riposi con Rugani promosso titolare dato che Benatia, molto probabilmente, sarà assente.

Probabile formazione (4-3-3): Perin; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Emre Can, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo.

Doppia soluzione per Domenico Di Carlo che contro la Juventus potrà schierare i suoi con la difesa a 4 o con un più probabile 3-5-2 con gli esterni di centrocampo che darebbero una mano in fase di non possesso. Assente Obi per un problema muscolare mentre Barba pare recuperato. Sulle corsie esterne pronti quindi Depaoli e Jaroszynski con Giaccherini che si gioca il posto con Kiyine. In attacco Pellissier e uno tra Stepinski e Meggiorini con il primo in leggero vantaggio.

Probabile formazione (3-5-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba; Depaoli, Hetemaj, Rodovanovic, Giaccherini, Jaroszynski; Pellissier, Stepinski.

Rispondi