Serie A, il bilancio del girone di andata: ecco i primi responsi a metà campionato

La giornata calcistica di ieri ha chiuso il girone di andata del campionato di Serie A, permettendoci, quindi, di fare un primo bilancio, seppur ovviamente parziale.

Vediamo allora quello che emerso sinora.

“Lotta SCUDETTO”

La Juventus ha vinto sempre tranne due pareggi con Genoa e Atalanta e tiene a nove punti di distanza dal Napoli, ancora una volta prima alternativa credibile ai bianconeri.

Pare che anche quest’anno non ci sia niente da fare: la storia dice che è già impossibile recuperare uno o due punti ai bianconeri figuriamoci nove.

LOTTA PER UN POSTO IN CHAMPIONS LEAGUE

Napoli e Inter sono divise da cinque punti ma ben piantate al secondo e terzo posto con, rispettivamente, 13 e 8 punti di distacco dal quinto.

La bagarre per la quarta piazza è invece entusiasmante: Torino e Fiorentina ci fanno un pensierino, potenzialmente possono sognare nove squadre, Parma compreso, ma è più credibile limitare la corsa fino all’Atalanta.

Ad oggi ci sarebbe la Lazio nell’Europa dei grandi ma Milan e Roma son li.

LOTTA PER L’EUROPA LEAGUE:

Chi rimarrà fuori dal quarto posto fatalmente ricadrà tra quinta e sesta posizione (ma attenzione alla variabile Coppa Italia: chi alza il trofeo e non arriva tra le prime sei, avrà un posto in Europa League. Se la vincitrice è tra le prime sei del campionato, in coppa ci andrà anche la settima).

LOTTA SALVEZZA

Al momento Sassuolo e Parma (se non considerate nella lotta all’Europa) sono tranquille all’11° e 12° posto ma anche Cagliari e Genoa, con +7 punti sulla terzultima possono chiudere serenamente il 2018.

Dall’Udinese in giù, la lotta è al punto: ci sono quattro squadre (friulani, Spal, Empoli e Bologna) in cinque punti poi il Frosinone a quota 10 e il Chievo chiude la classifica a 8.

Ma se i i veronesi ottenessero uno sconto sulla penalizzazione allora si rimischia tutto ancora una volta.

Rispondi