Parma-Roma, i giallorossi non vogliono più perdere terreno: ultime, probabili formazioni e dove vederla in tv

Alle 15 al Tardini, Roma e Parma entrambe vittoriose nel Boxing Day si sfidano in un match con più pressioni per i giallorossi

Il primo Boxing Day della Serie A ha portato bene a Roma e Parma, che hanno festeggiato entrambe con la conquista dei tre punti: il Parma ha conquistato una vittoria pesantissima a Firenze contro la Fiorentina, mentre i giallorossi hanno finalmente convinto nel 3-1 interno contro il Sassuolo.

Oggi alle 15 le due squadre si sfidano nell’ultimo turno del girone di andata della Serie A, prima della sosta invernale che farà riprendere il campionato il 19 gennaio, e la Roma ha un assoluto bisogno di proseguire la striscia di vittorie per risalire una classifica che la vede ora relegata al settimo posto in classifica.

Le buone notizie per Eusebio Di Francesco arrivano dall’infermeria, con il recupero di Lorenzo Pellegrini che potrà tornare nella lista dei convocati insieme a Dzeko ed El Shaarawy; da valutare le condizioni di Schick, per l’attaccante ceco gol e risentimento muscolare ai flessori nell’ultima gara contro il Sassuolo e dunque presenza in dubbio contro gli emiliani.

Dopo la perla realizzata mercoledì, ancora titolare Zaniolo nel ruolo di trequartista con ai suoi lati il ritrovato Perotti e uno tra Under ed El Shaarawy; ancora fermo De Rossi, per il capitano giallorosso l’obiettivo è rientrare nella gara casalinga contro il Torino alla ripresa.

Formazione tipo per il Parma di D’Aversa, con il tridente ad alta velocità formato da Inglese, Biabiany e il ritorno dal 1′ minuto dell’ex Gervinho; Scozzarella non è al meglio, al suo posto pronto Stulac mentre torna titolare al centro della difesa anche Bruno Alves.

La gara, in programma alle ore 15, sarà trasmessa in diretta streaming esclusiva su Dazn.

Probabili Formazioni 

Parma (4-3-3)

Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Barillà, Stulac, Rigoni; Biabiany, Inglese, Gervinho

Roma (4-2-3-1)

Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Perotti, Zaniolo, Under, Dzeko

Filippo D’Orazio

 

Rispondi