Var in Frosinone-Milan: giusto annullare il gol di Ciano?

Discutibile interpretazione della Var in Frosinone -Milan.

Come nello scorso turno era stato annullato una rete di Douglas Costa in Juventus-Roma per un fallo ad inizio azione, oggi è toccato ai ciociari la stessa sorte.

Il gol di Ciano, secondo gli arbitri e la Var, era viziato da un fallo dello stesso giocatore ad inizio azione su Calhanoglu senza tener conto che poi l’azione è proseguita con tanti passaggi dei ciociari sino al gol.

È giusto annullare un gol così? Ma soprattutto: l’arbitro aveva visto il contatto tra i due calciatori – secondo noi non era neanche fallo- e aveva ritenuto tutto regolare fino al richiamo della Var.

E allora perché annullare gol simili?

Boh, non si sa: il mezzo è sicuramente valido ma l’ interpretazione e il regolamento Var francamente è discutibile.

Che senso ha vedere falli di polpastrelli, tacchi di scarpe in fuorigioco e poi annullare gol per falli di gioco avvenuti mezz’ora prima…

Rispondi