Serie C, volete conoscere il livello arbitrale della categoria? Riguardate Trapani-Catanzaro…

Come i nostri lettori certamente sapranno, la nostra testata giornalistica segue anche la serie C.

Oggi abbiamo seguito il big match del girone C, ovvero Trapani-Catanzaro con le due squadre impegnate nella rincorsa alla Juve Stabia, primatista del raggruppamento.

Ci saremmo aspettati una direzione di gara degna dell’evento: e invece….

Si comincia subito con il Catanzaro che si lamenta per un rigore non concesso ai danni di Fischnaller: l’arbitro non solo non fischia ma concede addirittura un calcio d’angolo inesistente.

Subito dopo il centravanti calabrese Kanoute viene agganciato in area: Calcio di rigore sacrosanto ma… il cartellino giallo al difensore siciliano come da regolamento?

Il Signor Sozza di Seregno vede poi ed assegna un rigore al Trapani che – visto e rivisto l’episodio- non siamo riusciti a scorgere.

Si vede solo un difensore calabrese che salta col gomito alto ma non colpisce nessuno nei suoi paraggi: Evacuo ripara il torto facendosi parare il rigore.

Nel secondo tempo ancora Kanoute agganciato in area e messo giu’: rigore ma incredibilmente il Signor Sozza non estrae il cartellino giallo al difensore.

Poi le perle finali: prima l’arbitro assegna un calcio d’angolo inesistente – ma facile da vedere- al Trapani e poi ancora addirittura assegna la rete del vantaggio ai padroni di casa quando sulla battuta dello stesso angolo la palla viene respinta dal portiere catanzarese Furlan, si alza a campanile sulla linea di porta dal quale deriva una mischia nella quale si vedono chiaramente due cose: una carica sul portiere ed un fallo nettissimo sul difensore Statella.

Chicca finale: la palla non varca la linea di porta ma il gol viene incredibilmente assegnato a …marcatore ignoto: qualcuno poi ha detto il nome di Pagliarulo.

Se non vi fidate di noi…guardate la foto!

Questi episodi, insieme all’episodio del Matera che raccontiamo a parte, falsano il Campionato.

Un campionato che non ha proprio senso…

Rispondi