Juve-Roma, le pagelle dei bianconeri su Tuttosport

FONTE: TUTTOSPORT

SZCZESNY 6,5

Il meglio al 90′, quando vola all’incrocio su capocciata di Cristante. Prima c’era stata solo una parata agevole su colpo di testa centrale di Nzonzi.

DE SCIGLIO 6,5
Confeziona l’assist per l’inzuccata di Mandzukic, con un cross rapido dopo appoggio di Bentancur. Attento in fase difensiva, qualche concessione (perdonabile) in appoggio.

BONUCCI 6,5
Non concede spazio a Schick, offre un assist a Ronaldo ma Olsen vive una serata in cui respinge di tutto.

CHIELLINI 6,5
Una sola distrazione nel primo tempo e la determinazione feroce di questo periodo.

ALEX SANDRO 7
Il rinnovo è uno stimolo, visto che nel primo tempo è il miglior attaccante della Juve. Sulla prima conclusione non angola abbastanza, sulla seconda è super Olsen, sulla terza incoccia in un giallorosso.

BENTANCUR 7
Rientra dopo la squalifica nel derby ed è subito decisivo nell’azione del vantaggio, quando strappa palla a Zaniolo.

PJANIC 6,5
A volte gigioneggia un po’ sulla propria trequarti, correndo rischi cui pone subito rimedio. Per il resto, abituale regia lineare. Emre Can (26′ st) 6 È quello che soffre di più in un finale confuso della Juve.

MATUIDI 6,5
Recupera tutto quello che c’è da recuperare, mettendo pressione sui portatori di palla giallorossi.

DYBALA 6,5
Prezioso nel movimento con cui scende sulla propria trequarti per alimentare subito le azioni bianconere. Gli manca la fase conclusiva. Douglas Costa (34′ st) 6 Il Var gli cancella la prima rete stagionale.

RONALDO 7,5
Duello personale con Olsen, che gli nega il gol in tre situazioni: sull’ultima (ribattuta e tiro sporcato da un giallorosso) si arrabbia come non mai. Si fa beffe di Fazio nell’assist per Douglas Costa, poi il Var annulla tutto.

MANDZUKIC 8
Completa la collezione di big dopo aver timbrato con Lazio, Napoli, Milan e Inter. Travolge Santon con la sua fisicità, per salire a quota 8 reti: il record di 10, alla prima annata con la Juve, è vicino. Impressionante anche in fase difensiva.

ALL. ALLEGRI 7
Finale rivedibile per come sono state gestite diverse situazioni, ma la Juve è concreta e determinata per la sedicesima vittoria stagionale. Titolo d’inverno con due giornate di anticipo, questo sembra essere solo un assaggio di quanto potrà arrivare in futuro.

Rispondi