Milan, nostalgia di ex: perso Ibrahimovic ora spunta l’ipotesi del ritorno di Pato

Tramontato l’affare Ibra è tramontata subito causa rinnovo contrattuale con la Sampdoria la pista Quagliarella, Leonardo e Maldini devono capire come rinforzare l’attacco rossonero.

Il rinforzo in attacco, però, secondo quanto scrive la Gazzetta dello Sport, non può prescindere dalla formula, specialmente ora che l’eliminazione dall’Europa League ha svuotato di impegni l’agenda e raffredda l’urgenza di una punta da aggiungere a Higuain e Cutrone.

Il nuovo cambio di rotta, però, è stato impresso comunque: se tutti i tasselli si incastreranno al posto giusto, dalla Cina potrà sbarcare Pato.

Il feeling tra il brasiliano e il Milan, sempre secondo il quotidiano sportivo, non si è mai spento, i rapporti con Leonardo sono ottimi e la collocazione tattica non sarebbe un problema per Gattuso che potrebbe schierare Pato al fianco di Higuain come faceva Allegri ai tempi di Ibra.

Pato ha ancora 29 anni e ora ha superato i problemi fisici che lo avevano bloccato dalle ultime stagioni milanesi in poi come dimostrano i 36 gol in 59 partite con la maglia del Tianjin in due stagioni.

Al club cinese, però, lo legano una clausola da 25 milioni e un ricco contratto da 9 milioni fino al dicembre 2019, cifre che chiaramente andranno rimodulate per riportare Pato a Milano: Alexandre dovrà abbassarsi l’ingaggio e il Tianjin andrà convinto a lasciarlo partire in prestito fino a giugno, facendo ovviamente leva sulla volontà del diretto interessato.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Rispondi