Connect with us

home

Pozzo: “La classifica è preoccupante, bisogna cambiare ritmo”

Il momento è difficile in casa Udinese, al canale ufficiale bianconero  Udinews Tv il patron Giampaolo Pozzo si è fatto sentire esprimendo la sua preoccupazione per una classifica che non fa dormire sonni tranquilli

“Di questo allenatore sono molto soddisfatto e anche dei risultati, abbiamo affrontato tre partite molto difficili e abbiamo ottenuto 4 punti, quindi non possiamo recriminare nulla all’allenatore. Purtroppo però, la classifica è preoccupante e quindi dobbiamo prendere atto che bisogna cambiare ritmo e raggiungere i risultati che ci aspettiamo quanto prima. Quest’anno la società Udinese Calcio ha speso 52 milioni e mezzo in acquisti. Sono tutti giocatori di valore ma purtroppo siamo stati sfortunati con gli infortuni e non li stiamo sfruttando tutti”.

Poi aggiunge “Siamo arrivati in questa situazione preoccupante commettendo degli errori e con un po’ di sfortuna. L’allenatore sta avendo un atteggiamento razionale e pratico per abbandonare questa zona di classifica che non è di nostra pertinenza”.

A questo punto ci si chiede se si debba agire più sulla testa o sulle gambe dei giocatori, ma Pozzo risponde: “L’allenatore sta lavorando per migliorare, ha le idee chiare su quello che deve fare, ci vuole pazienza ma relativamente perché il campionato va avanti e bisogna fare punti. Anche il calendario non ci è molto favorevole, sabato abbiamo l’Inter e poi ci saranno partite più abbordabili ma dobbiamo concludere il girone d’andata con più fieno in cascina”.

Come detto, a sorpresa è stata annullata la tradizionale cena natalizia con tutta la squadra e lo staff tecnico e Pozzo commenta “Per un senso comune di responsabilità abbiamo deciso di annullarla perché dobbiamo essere concentrati sulla nostra attuale situazione di classifica”.

La prossima partita è a San Siro contro l’Inter, magari si potrebbe pensare a qualche giorno di ritiro per favorire la concentrazione dei giocatori in vista del delicato match ma Paron Pozzo risponde: “No perché stanno lavorando bene, credo siano mentalizzati, però bisogna fare punti. Non credo sia utile prendere misure preventive se non quelle pratiche sul campo previste dall’allenatore”.

loading...

Seguo con interesse l'Udinese e in generale tutto il calcio

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home