Connect with us

home

Il Milan vince con l’aiuto del Var contro il Parma. Finisce 2-1

Succede tutto nella ripresa e per il Milan sono tre punti importantissimi: difficile considerare il Parma una concorrente per l’Europa, ma di certo in questo momento i crociati sono una delle formazioni più ostiche da affrontare e alla luce delle tante assenze con cui Gattuso deve fare i conti, il successo di oggi vale tantissimo. Aiutato dal VAR, ma anche dal un ritrovato Cutrone, il Milan ritrova il quarto posto e lancia la sfida alle squadre che giocheranno stasera, mettendo sei lunghezze tra sè e la Roma.

RETI BIANCHE – Gara subito godibile, Cutrone prova il tiro e lo stesso fa Grassi nell’area opposta, ma è la posizione di Kessié a dare molto fastidio alla retroguardia gialloblù: Barillà fatica a contenere il diretto avversario che spesso crea pericolo con inserimenti e tiri dalla media distanza. Il Parma si abbassa tanto e soffre l’aggressività di un Milan in eccellenti condizioni atletiche, tentando qualche sporadica ma inoffensiva ripartenza. Al contrario il Milan è insidioso con grande continuità: Suso fa fuori Gagliolo e con il sinistro conclude a fil di terreno, Sepe si rifugia in corner. La risposta crociata arriva su calcio piazzato: Scozzarella scodella al centro, Gagliolo si libera e colpisce quasi senza staccare, lambendo il palo alla destra di Donnarumma.

BOTTA E RISPOSTA – Al rientro in campo, ecco i gol: il primo lo fa il Parma, con un colpo di testa preciso e violento di Roberto Inglese. Calcio d’angolo battuto teso da Scozzarella, l’ex Chievo supera Kessié e insacca. La risposta del Milan comunque è immediata: assist di Suso, Barillà alza la parabola e Cutrone non la fa neanche ribalzare, concludendo al volo e battendo Sepe imparabilmente. Le brutte notizie per il Parma non finiscono qui: Gervinho intanto va ko e chiedere il cambio per un problema muscolare, tocca a Ciciretti.

ANCORA VAR – Tecnologia ancora in azione, ancora a punire una leggerezza in area di rigore da parte del Parma. Cross da sinistra, Scozzarella non ci arriva, Cutrone neanche e la palla sbatte sul braccio di Bastoni: Calvarese attende e a fine azione va a rivedere il replay, è calcio di rigore. Dal dischetto Kessié è implacabile, il Milan ribalta il risultato. D’Aversa cerca di sbilanciare i suoi con gli inserimenti di Stulac e Ceravolo, ma le occasioni migliori capitano sui piedi di Grassi: doppio inserimento alle spalle della retroguardia, doppia conclusione affrettata e fuori misura.

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home