Connect with us

home

L’Empoli ribalta l’Atalanta dopo una partita pazzesca! Finisce 3-2

Clamoroso al “Castellani”. L’Empoli strappa un successo insperato al 92′, dopo essere stato sotto di due reti al 40′ e ancora a inseguire fino a un quarto d’ora dalla fine. Gli azzurri gettano il cuore oltre l’ostacolo e approfittano dell’harakiri di un’Atalanta che aveva la partita in pugno e ha deciso di gettarla al vento regalando un uomo negli ultimi 6 minuti. Seconda vittoria in altrettante partite con la gestione Iachini, oggi squalificato e in tribuna. Doveva essere il pomeriggio che sanciva l’aggancio degli orobici in zona Europa League, è divenuta la giornata che toglie dalla zona retrocessione Caputo e compagni e che rilancia Nino La Gumina, finalmente sbloccatosi in Serie A.

IACHINI TORNA AL SUO AMATO 3-5-2 – Le novità nelle formazioni iniziali sono soprattutto dell’Empoli. Accantonata la difesa a 4, si va al 3-5-2 marchio di fabbrica delle squadre del suo tecnico. Di Lorenzo e Pasqual avanzano, Veseli centrale con Silvestre e Maietta. A rimetterci a sorpresa uno dei giocatori migliori di questa stagione, ossia Zajc. La novità davanti è rappresentata da Nino La Gumina: 9 milioni spesi in estate per uno score di 12 presenze e zero reti.

GASPERINI RINUNCIA A MANCINI – L’unica novità dell’Atalanta è l’assenza di Mancini, difensore goleador autore di tre reti nelle ultime tre partite. Al suo posto torna Masiello mentre resta nell’undici titolare Djimsiti, confermato dopo l’ottima prova contro l’Inter.

ATALANTA VEDE LA QUINTA SINFONIA – Prima mezz’ora aperta ma senza che le due squadre riescano a sfondare. Il portiere più impegnato è Berisha che dice no a La Gumina e Caputo, poi quando gli orobici più talentuosi decidono di svegliarsi non ce n’è per nessuno: al 33′ Gomez si porta via mezza difesa empolese, trova Ilicic che di tacco allarga per Hateboer. Traversone a centro area dell’olandese sulla quale Maietta interviene ma il suo pallone finisce a Freuler che calcia e supera Provedel. Il gol dello 0-1 è come il tappo che salta dalla bottiglia di uno spumante: ne nasce un incontro frizzante, ricco di emozioni.

LEZIONI DI CINISMO – Quello che succede negli ultimi cinque minuti del primo tempo ha dell’incredibile: l’Atalanta raddoppia sugli sviluppi di un calcio di rigore fallito dall’Empoli. I toscani hanno la possibilità di pareggiare grazie alla massima punizione concessa dall’arbitro Manganiello dopo consultazione col VAR: da un traversone di Pasqual per la testa di Caputo si frappone Masiello col braccio. Dagli undici metri Caputo calcia violento e centrale, trovando la traversa. La palla torna in campo e dà vita a un’incredibile ripartenza con Zapata che dalla sinistra pennella per la testa di Hateboer che mette il pallone in rete: 0-2 al 40′. L’Empoli però trova la forza di reagire e due minuti più tardi La Gumina accorcia le distanze facendosi trovare pronto su una respinta di Djimsiti da traversone di Di Lorenzo. È il primo gol in Serie A per l’attaccante.

CLAMOROSO RIBALTONE – Gasperini cambia due pedine: fuori Toloi e Zapata, dentro Mancini e Pesalic. Alla fine della partita saranno cambi decisivi, in negativo. Il difensore in verità sembra averci preso gusto con la porta avversaria e si propone spesso e volentieri. L’Atalanta sembra gestire il vantaggio, l’Empoli non sfonda ma continua a crederci. E gli sforzi vengono premiati: Caputo duetta con Pasqual, i due iniziano a triangolare fino all’area di rigore con l’esterno che mette a centro area per La Gumina, anticipato dall’intervento maldestro di Masiello che fa autorete. A sei minuti dalla fine Ilicic rovina una partita fino a quel momento ottima: si fa ammonire per gioco falloso e alla visione del cartellino giallo manda platealmente a quel paese l’arbitro. Manganiello estrae così il cartellino rosso. L’Empoli capisce che l’impresa è possibile e la trova: corner di Pasqual al 92′, Silvestre salta più in alto di Pasalic e supera Berisha: 3-2.

FILOTTO INTERROTTO – Prima dell’Empoli l’Atalanta aveva vinto 4 partite consecutive. Nel prossimo turno una sfida sulla carta proibitiva contro il Napoli, ferito dopo il clamoroso 0-0 contro il Chievo. Per l’Empoli è iniziato un nuovo campionato: e adesso i toscani sono attesi dalla trasferta salvezza a Ferrara contro la SPAL e da un altro scontro diretto, al “Castellani” contro il Bologna.

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureando in Giurisprudenza all'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home